Pagelle Udinese-Inter: Perisic decisivo, Candreva opaco

Articolo di
8 gennaio 2017, 15:29
perisic

L’Inter riesce a battere l’Udinese dopo una gara molto sofferta, proseguendo la sua rincorsa all’Europa. Tra i nerazzurri spicca la grande prestazione di Ivan Perisic che realizza una straordinaria doppietta, mentre Candreva si accende solo in poche occasioni. Analizziamo l’incontro con le pagelle

HANDANOVIC 6,5: Parte malissimo, sbagliando in fase di impostazione e rischiando clamorosamente, ma poi sale in cattedra. Il portiere non sbaglia nulla e salva l’Inter in un paio di occasioni complicate.

D’AMBROSIO 5,5: Il suo primo tempo è decisamente negativo. L’Udinese sfonda dal suo lato e non riesce a arginare Jankto insieme a Murillo. Cresce nella ripresa con buone coperture e qualche cross notevole.

MURILLO 5,5: Partita dal doppio volto come per molti dei suoi compagni. Inizio pessimo con un paio di errori clamorosi in copertura e rinvio, ma poi chiude qualsiasi avversario arrivi dalle sue parti.

MIRANDA 6,5: Comanda la difesa con grande aggressività e concentrazione. Zapata non è un cliente facile, ma riesce a controllarlo abbastanza bene. Risolve un paio di situazioni molto complicate.

ANSALDI 6: Soffre l’aggressività dell’Udinese nel primo tempo, ma è abbastanza propositivo durante l’arco del match. Sbaglia un po’ troppo, ma il suo apporto offensivo è prezioso per liberare Perisic.

BROZOVIC 6: Le sue qualità di gioco restano soffocate dal pressing dell’Udinese nel primo tempo, ma alla lunga la sua qualità emerge nella gestione della sfera.

KONDOGBIA 5,5: Migliora rispetto ad alcune pessime gare di questa stagione, ma deve ancora crescere. Oggi bene in alcuni recuperi, ma perde troppi palloni banali e sanguinosi a centrocampo.

EDER SV: Entra nelle battute finali creando densità nell’attacco nerazzurro. Ottimo il sacrificio difensivo nei 5 minuti conclusivi.

CANDREVA 5,5: Il suo primo tempo è da dimenticare. Compie errori clamorosi per le sue qualità e tocca pochissimi palloni; riemerge nella ripresa, ma perde il duello con Samir sulla fascia destra.

BANEGA 5,5: A tratti si vedono le sue grandi qualità nella gestione della sfera, ma spesso rimane chiuso nel traffico a centrocampo. Deve salire la sua intensità di gioco.

JOAO MARIO 6: Il suo apporto si sente subito. Si mette in evidenza con un paio di discese di grande potenza e qualità. Manca in fase realizzativa e nell’ultimo passaggio.

PERISIC 7,5: E’ lui l’assoluto protagonista della gara! Il primo gol pareggia i conti in una gara complicatissima, poi decide l’incontro con uno stacco perfetto. Può salire il suo livello di gioco, ma oggi è stato assolutamente decisivo.

ANDREOLLI SV: Si rivede in campo nei minuti finali per blindare la difesa, ma non tocca nessun pallone.

ICARDI 6,5: Spesso scompare dalla gara, soprattutto quando l’Udinese preme, ma poi sfodera un grande assist per il gol di Perisic. La sua gara oggi è fatta di grande sacrificio e pochi palloni giocabili.

PIOLI 6,5: La sua Inter ha iniziato molto male dopo la sosta, ma poi ha trovato tre punti importantissimi per la rincorsa ad un piazzamento europeo. Ogni cambio è indovinato, non compie nessun errore.

UDINESE: Karnezis 5,5; Widmer 6,5, Danilo 6, Felipe 5,5, Samir 7; Fofana 6,5, Kums 6 (Hallfredsson 5,5), Jankto 7; De Paul 6 (Perica 5,5), Zapata 6,5, Thereau 6 (Matos SV). All.: Delneri 6.

Facebooktwittergoogle_plusmail