Pagelle Inter-Pescara: Joao Mario ovunque, D’Ambrosio corre

Articolo di
28 gennaio 2017, 23:19
joao mario

L’Inter non ha fallito l’impegno contro il Pescara: i nerazzurri hanno battuto gli avversari con il punteggio di 3-0. Da sottolineare la prestazione di Joao Mario che orchestra la manovra offensiva e segna un gol fondamentale. Bene anche D’Ambrosio e Gagliardini. Analizziamo il match con le pagelle

HANDANOVIC 6: Viene impegnato pochissimo dagli avversari. In una delle rare occasioni in cui viene chiamato in causa, rischia di farla grossa.

D’AMBROSIO 7: Pasticcia un po’ nei minuti iniziali, poi sfodera una prestazione di grande forza e corsa. Si sovrappone con continuità incredibile e segna anche la rete che apre le marcature.

SANTON SV: Assapora il campo solo nei minuti finali.

MEDEL 6: Sta trovando pian piano la condizione migliore. Sbaglia qualche uscita, poi cresce nella ripresa; è una risorsa importante per Pioli.

MIRANDA 6,5: Gestisce benissimo la linea difensiva e chiude ogni pericolo reale dalle sue parti. A volte si distrae in fase di impostazione.

NAGATOMO 6: Partita senza infamia e senza lode. Cerca di spingere con continuità, ma sbaglia qualche pallone di troppo.

BROZOVIC 7: E’ il padrone assoluto del centrocampo quando ha il pallone tra i piedi. Offre assist importantissimi e sbaglia poco. Manca solo il gol.

GAGLIARDINI 7: Regna nel recupero del pallone e nelle marcature preventive. Non sbaglia una giocata ed è sempre ordinato anche nella gestione della sfera.

CANDREVA 6: Corre molto sulla fascia con la consueta grinta. Sforna cross e tenta di rendersi pericoloso, ma con alterne fortune.

GABIGOL 6: Entra in campo con il pieno sostegno del pubblico. Mostra giocate di grande qualità e si rende pericoloso con un tiro dal limite dell’area.

JOAO MARIO 7: E’ un autentico trascinatore. Difende il pallone con grande qualità e forza, poi svaria offrendo continuamente opzioni di gioco. E’ al secondo gol consecutivo.

PERISIC 6,5: E’ decisivo anche questa sera con le sue corse e un grande assist per Joao Mario. Sbaglia qualche scelta, ma nulla di significativo.

EDER 6,5: Entra in partita con grande grinta. Percorre tutto il campo per segnare il 3-0, poi non sbaglia.

ICARDI 6,5: Scompare per interi tratti del match, ma poi è decisivo. Entra nel gioco della squadra e subito dopo nei gol: non è casuale.

PIOLI 7: La sua Inter gioca bene e rischia poco: arrivano solo conferme contro il Pescara. Le sue scelte pagano e i risultati gli danno ragione.

PESCARA: Bizzarri 6, Zampano 6, Stendardo 5,5 (Crescenzi 5,5), Coda 5,5, Biraghi 5,5, Memushaj 6, Bruno 6, Verre 6,5, Kastanos 6 (Cubas SV), Benali 5,5, Bahebeck 6,5 (Cerri 6). All. Oddo 5,5