Pagelle Inter-Crotone: Icardi 10, Brozovic gioca ovunque

Articolo di
6 novembre 2016, 20:24
icardi

L’Inter vince in casa contro il Crotone con il punteggio di 3-0, nonostante una gara tirata fino ai dieci minuti finali. I nerazzurri la sbloccano grazie a un gran diagonale di Ivan Perisic, Icardi permette di dilagare ai nerazzurri con una doppietta. Analizziamo il match con le pagelle

HANDANOVIC 6: E’ spettatore interessato durante tutto il match. Nessun tiro arriva dalle sue parti, ma lui è comunque vigile e attento, soprattutto nei calci piazzati.

D’AMBROSIO 6: Compie ancora tanti errori, ma spinge con continuità. La qualità manca, soprattutto nell’asse con Candreva, ma non sbaglia nulla di clamoroso.

RANOCCHIA SV: Gioca solo pochi minuti prima dell’infortunio che lo costringe al forfait.

MURILLO 6: Non è ancora il muro dell’inizio della scorsa stagione, ma migliora rispetto alle ultime uscite. Il Crotone non crea molti pericoli, ma non sbaglia praticamente nessuna chiusura.

MIRANDA 6,5
: Il partner difensivo cambia, ma non la sua efficacia. E’ concentrato nelle marcature preventive e rende la vita difficilissimi agli avversari.

SANTON 6,5: Liberato dalla fase difensiva contro un Crotone che riparte raramente, mostra la sua versione migliore. Attacca con continuità e cerca di seminare avversari. Prestazione positiva.

JOAO MARIO 6: Deve ancora crescere da mediano. Alterna ottime giocate di semplificazione delle manovra a qualche pallone giocato male. Cala visibilmente negli ultimi 20 minuti.

BROZOVIC 7: Oggi è il padrone del centrocampo. Calamita il pallone per creare gioco, poi, però, è il primo a tornare in fase difensiva. Questa sera torna ad essere il centrocampista moderno desiderato da mezza Europa.

CANDREVA 6: Luci e ombre nella sua prestazione. Arriva sempre sul fondo, ma è inconcludente. I suoi cross sono molti, ma di facile lettura per la difesa del Crotone. E’ molto pericoloso quando conclude dalla distanza.

JOVETIC SV: Si rivede nei minuti finali, giocando qualche buon pallone. Troppo poco per valutarlo.

BANEGA 5,5: Nel primo tempo, va in difficoltà contro la pressione a uomo del Crotone. Sbaglia un gran numero di palloni, anche decisivi. Sfiora il gol in un paio di occasioni, ma deve crescere molto dal punto di vista del gioco.

EDER 6,5: Entra bene in partita, confermando la crescita dell’ultimo periodo. Cerca di puntare gli avversari, costringendoli a retrocedere, poi sforna un ottimo assist per Icardi.

PERISIC 6,5: Non ha giocato una buona partita per 80 minuti, ma poi, quando ha avuto l’occasione decisiva, non ha sbagliato con un ottimo diagonale. Stasera si è trasformato in killer, ma deve crescere nel gioco.

ICARDI 7,5: Dal punto di vista del gioco, manca per gran parte del match, ma dopo la rete di Perisic si sveglia e blinda la gara con grande freddezza. E’ lui il campione di questa squadra.

VECCHI 6,5: La sua Inter gioca bene e domina l’avversario, ma il ritmo manca e la gara si sblocca tardi. Rischiava di non vincere, ma ha gestito bene l’Inter in quest’unica gara in campionato, soprattutto nei cambi.

CROTONE: Cordaz 6, Rosi 6, Ceccherini 6,5, Ferrari 6,5, Mesbah 6, Rohden 6,5 (Sampirisi SV), Capezzi 6, Barberis 5,5 (Tonev SV), Trotta 5,5 (Crisetig 5,5), Falcinelli 6, Palladino 6,5. All. Nicola 6

 

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Basta

Alessandro Basta

Alessandro Basta ha 19 anni e vive a Cosenza, dove è nato. Inizia a scrivere a 13 anni per un piccolo forum sportivo, per poi proseguire la sua attività di scrittura per un blog calcistico, in uno spazio dedicato interamente all’Inter, dove scrive editoriali. A 17 anni, arriva l’esperienza maggiormente formativa, presso InterCafè, blog in cui crescono contestualmente passione, ambizione ed esperienza rispetto alla scrittura sull’Inter. Tifoso interista fin dalla nascita, non potrebbe vivere senza.