Pagelle Inter-Benevento: rivincita Ranocchia, Skriniar domina

Articolo di
24 febbraio 2018, 23:14
Milan Škriniar Inter-Chievo

L’Inter supera tra mille difficoltà il Benevento grazie ai suoi difensori centrali e alle palle inattive. Analizziamo il match di questa sera con le pagelle

HANDANOVIC 6: Resta inoperoso per gran parte della ripresa, ma nel primo tempo porta a termine un paio di parate decisive.

CANCELO 6,5: Alterna ottime giocate a palloni gestiti in maniera leziosa e inefficace. Dai suoi piedi nascono i cross che portano alle reti nerazzurre.

SKRINIAR 7: Copre i buchi dei compagni, dimostrando tutta la sua forza mentale e fisica. Segna l’ennesimo gol decisivo e sblocca una gara complicatissima.

RANOCCHIA 7: Dimostra grande grinta e attaccamento alla maglia. Gestisce bene la fase difensiva poi chiude la partita di testa.

D’AMBROSIO 5: Perde un gran numero di contrasti. Non riesce a spingere bene e sbaglia tantissimi passaggi: limiti tecnici evidenti, soprattutto a sinistra.

VECINO 5,5: Primo tempo orrendo, migliora nettamente della ripresa. Fondamentale nei calci piazzati, si libera dopo i gol nerazzurri.

GAGLIARDINI 5: E’ spesso goffo e fuori tempo. L’impostazione è scolastica, lenta e banale, ma anche in fase difensiva non è incisivo come al solito.

CANDREVA 5,5: Primo tempo irritante sulla destra, tra cross sbagliati e continui fuorigioco. Quando Spalletti lo sposto sulla trequarti diventa un altro calciatore.

RAFINHA 5,5: C’era grande attesa, ma, complice un’Inter veramente inguardabile, non spicca nel primo tempo. Si vede poco e non brilla.

KARAMOH 6,5: Non fa grandi cose, ma il suo ingresso dà una forte scossa a un’Inter addormentata.

PERISIC 5: Combatte con i problemi fisici, ma la sua prestazione offensiva è assolutamente nulla. Deve ritrovare le sue qualità.

BROZOVIC 6: Entra bene in partita sbagliando poco e correndo molto.

EDER 5,5: Primo tempo praticamente nullo. Nella ripresa cerca di farsi vedere maggiormente, ma non lascia il segno. Meglio dopo i gol dell’Inter.

SPALLETTI 6,5: Sta dando nuove certezze all’Inter. La vince grazie all’accuratezza con cui prepara i calci piazzati. Vittoria non bella, ma fondamentale.

BENEVENTO: Puggioni 5,5, Sagna 6, Djimsiti 5,5, Tosca 5,5, Letizia 6, Viola 4,5, Sandro 6,5 (Del Pinto 5,5), Djuricic 5 (Cataldi 6), Brignola 7, Coda 5,5 (Diabate SV), Guillherme 6. All. De Zerbi 6

 

 






ALTRE NOTIZIE