Pagelle Empoli-Inter: Icardi letale, Joao Mario fantastico

Articolo di
21 settembre 2016, 23:06
joao mario

L’Inter si conferma dopo la bella prestazione contro la Juventus. I nerazzurri hanno battuto l’Empoli con il punteggio di 0-2: altra grande gara di Mauro Icardi che decide l’incontro con una doppietta. Molto bene anche Joao Mario che sforna un grande assist. Analizziamo la partita con le pagelle

HANDANOVIC 6,5: La sua porta resta finalmente inviolata. Questa sera sale in cattedra con un paio di grandi parate su Dimarco. Se l’Empoli non segna è merito suo, soprattutto quando i compagni si fanno trovare un po’ distratti. Non compie nessun errore.

D’AMBROSIO 6: In difesa non è ancora solido come in alcune gare della scorsa stagione, ma contro l’Empoli compie qualche errore in meno. Spinge di più sulla fascia destra e arriva anche al tiro, ma i limiti tecnici sono evidenti.

MIRANDA 6: Questa sera alterna giocate precise e provvidenziali a qualche errore banale. L’ammonizione rimediata era evitabile, mentre qualche intervento in copertura è stato decisamente azzardato. Buona prova comunque come leader difensivo.

MURILLO 5,5: E’ lui l’unico insufficiente nella buona gara dell’Inter contro l’Empoli. Sembra distratto in diverse occasioni: un brutto retropassaggio per Handanovic poteva riaprire il match. Compie anche qualche buon intervento, ma gli errori sono troppi.

SANTON 6,5: In crescita rispetto alle prime gare. Difensivamente sbaglia ancora troppo per giocare nell’Inter, ma offensivamente questa sera non sbaglia praticamente nulla. Bene in impostazione, ma soprattutto in uscita palla al piede.

JOAO MARIO 7,5: Trascina l’Inter con presenza fisica e una qualità straripante. Il secondo gol è lo specchio del suo gioco: recupera il pallone e lo serve di prima intenzione a Icardi che non sbaglia. Benissimo nella gestione della sfera: garantisce sicurezza e continuità nella doppia fase.

MEDEL 6: Sta crescendo dal punto di vista fisico gara dopo gara. Da schermo davanti la difesa è una sicurezza per presenza e palloni recuperati. Non ci sono slanci nella sua prestazione, ma neanche errori.

– MELO 6,5: Il suo ingresso in campo questa sera è positivo. Offre sicurezza al centrocampo di de Boer e recupera un paio di palloni importanti: un bel segnale, anche se il risultato era praticamente deciso.

KONDOGBIA 6: La buona volontà è evidente, ma deve crescere ancora molto se vuole essere al livello dei nuovi compagni. A centrocampo va spesso in difficoltà: deve riuscire a giocare più velocemente il pallone.

– GNOUKOURI 6: Offre calma e tranquillità al gioco nerazzurro. Tiene qualche buon pallone senza strafare, poi lo smista con semplicità. E’ bello rivederlo in campo.

CANDREVA 7: Parte alla grande sulla fascia destra. Nessuno lo tiene in velocità e offre palloni a ripetizione con grandi cross: l’assist per Icardi è perfetto. Cala con il passare dei minuti e nella ripresa, ma entra nelle azioni decisive.

– EDER 6: Entra nella ripresa, ma non lascia il segno. La buona volontà è evidente, ma non salta mai l’avversario sulla fascia destra. Buon recupero in difesa nel finale, ma si lascia preferire partendo da sinistra.

ICARDI 7,5: Prestazione fantastica anche stasera per Mauro Icardi. La punta nerazzurra è un killer pronto a colpire alla prima occasione utile. La doppietta nella prima parte del primo tempo stende l’Empoli senza pietà, peccato per qualche gol sbagliato successivamente. E’ lui il leader dell’Inter!

PERISIC 6,5: Equilibrato in ogni fase di gioco, Perisic aiuta molto la squadra con grande continuità sia in fase difensiva che offensiva. La sua fisicità è una sicurezza, ma non ha spunti letali: quando scende sulla fascia, però, è incontenibile.

DE BOER 7: La sua Inter non fallisce la prova della continuità. L’Empoli è stato regolato in pochi minuti, ma la gestione non è stata eccellente. I nerazzurri non devono peccare di presunzione, la mentalità va affinata in vista dei prossimi impegni. Bene dal punto di vista tecnico e tattico: il gioco sta migliorando.

EMPOLI: Skorupski 6; Laurini 5,5 (Zambelli 6), Bellusci 5,5, Barba 5,5, Dimarco 6,5; Tello 5,5, Dioussé 4,5, Buchel 5 (Croce 6); Saponara 5,5 (Marilungo 6); Maccarone 5,5, Pucciarelli 5. All. Martusciello 5,5.

 

 

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Basta

Alessandro Basta

Alessandro Basta ha 19 anni e vive a Cosenza, dove è nato. Inizia a scrivere a 13 anni per un piccolo forum sportivo, per poi proseguire la sua attività di scrittura per un blog calcistico, in uno spazio dedicato interamente all’Inter, dove scrive editoriali. A 17 anni, arriva l’esperienza maggiormente formativa, presso InterCafè, blog in cui crescono contestualmente passione, ambizione ed esperienza rispetto alla scrittura sull’Inter. Tifoso interista fin dalla nascita, non potrebbe vivere senza.