Pagelle Crotone-Inter: Skriniar decisivo, Perisic la chiude

Articolo di
16 settembre 2017, 18:11
Skriniar Perisic

L’Inter ha superato il Crotone in trasferta con il punteggio di 0-2. I nerazzurri fanno fatica a sbloccare la gara e rischiano anche di passare in svantaggio, poi ci pensano Skriniar e Perisic. Analizziamo la partita con le pagelle

HANDANOVIC 7: Nel primo tempo rischia in un paio di occasioni con un paio di respinte incerte, ma nella ripresa sale in cattedra. Salva un paio di gol già fatti, mantenendo la porta inviolata.

D’AMBROSIO 5,5: Tecnicamente dimostra diversi limiti, ma in difesa argina bene gli avversari non perdendo un contrasto.

– dal 85′ RANOCCHIA SV: Gioca una decina di minuti attenti e senza sbavature.

SKRINIAR 7,5: È il trascinatore di questa Inter. Chiude bene sfruttando il suo gran fisico ed è il fulcro in fase d’impostazione. Il gol è essenziale per battere il Crotone.

MIRANDA 5,5: Si aiuta grazie al suo senso della posizione, ma appare decisamente lento. Perde l’avversario in un paio di occasioni, rischiando di causare il gol del Crotone.

DALBERT 5,5: Cerca di spingere sulla fascia, ma spesso sbaglia i tempi. Deve ancora crescere sotto il profilo tecnico e soprattutto tattico.

– dal 64′ NAGATOMO 6: Corre bene sulla fascia sinistra e non compie grandi errori in fase difensiva.

GAGLIARDINI 5,5: Garantisce fisicità in fase difensiva, vincendo diversi contrasti. In fase di impostazione, però, fatica molto e sbaglia diversi palloni.

– dal 56′ VECINO 6,5: Porta mobilità e fosforo nel centrocampo nerazzurro, anche senza grossi acuti.

BORJA VALERO 6: Cerca di far girare il pallone ma non trova quasi mai sbocchi. Si dimostra utile in fase difensiva recuperando alcuni palloni decisivi.

CANDREVA 5,5: Si vede in pochissime occasioni sulla fascia, non riuscendo a entrare nel vivo del gioco. Bene invece in fase difensiva, soprattutto nei minuti finali.

JOAO MARIO 5,5: Soffre molto nelle linee chiuse del Crotone, perdendo diversi palloni. Deve migliorare molto in zona gol e nel tiro dalla media distanza: ha sprecato diverse occasioni.

PERISIC 7,5: Dà l’impressione di poter spaccare la partita in qualsiasi momento. Offre fisicità, forza e anche copertura nei momenti decisivi della gara, poi la chiude segnando lo 0-2 finale.

ICARDI 5,5: Non riesce a entrare praticamente mai in partita, chiuso nelle linee strette del Crotone. Spesso non riesce a proteggere palla e si abbassa pochissimo a giocare con i compagni.

SPALLETTI 6,5: La sua Inter palesa ancora diverse difficoltà contro le squadre chiuse, ma dimostra di saper vincere anche soffrendo. Da registrare i movimenti in attacco e a centrocampo: la manovra è stata spesso prevedibile.

CROTONE: Cordaz 6; Sampirisi 6, Ajeti 6,5 (dal 66′ Cabrera 5), Ceccherini 6,5 (dal 85′ Tumminello SV), Martella 6,5; Rohden 6 (dal 72′ Faraoni 6), Barberis 6, Mandragora 6, Stoian 6; Tonev 6, Budimir 5. All. Nicola 6.