Pagelle Atalanta-Inter: Eder boom, disastro Santon

Articolo di
23 ottobre 2016, 17:22
santon

L’Inter perde anche contro l’Atalanta, proseguendo il periodo negativo dal punto di vista del gioco e dei risultati in campionato. Non bastano il gran gol di Eder e diverse occasioni nel secondo tempo per portare punti a Milano. Male i terzini (Santon regala il rigore decisivo) e il centrocampo. Si salvano in pochi: analizziamo la gara con le pagelle

HANDANOVIC 6: Non può far nulla sul gol di Masiello su azione da calcio piazzato. Spesso è sicuro sia nelle uscite che con i piedi, ma non può salvare l’Inter sul rigore di Pinilla che ha comunque intuito.

NAGATOMO 5: Pessima partita per l’esterno nipponico, riproposto dopo la gara contro il Southampton. Soffre maledettamente la presenza di Dramè e offensivamente è nullo.

ANSALDI 6: Entra bene in partita, occupando con grinta la fascia di destra. Attacca costantemente e cerca di mettere al centro qualche palla interessante, con successi alterni.

MIRANDA 6: Cerca di comandare la difesa, ma oggi all’Inter manca sia la grinta che il posizionamento tattico per contrastare gli avversari. E’ uno degli ultimi ad arrendersi, ma non basta.

MURILLO 5,5: Anche oggi compie molti errori banali mettendo in difficoltà i compagni. Nell’impostazione dell’azione è estremamente impreciso e molle. Spesso la sua irruenza è ingiustificata. Involuto.

SANTON 5: Offensivamente corre bene sulla fascia creando anche dei pericoli all’Atalanta, ma in difesa è un disastro. Sbaglia spesso le coperture, poi compie un’ingenuità clamorosa regalando il rigore ai padroni di casa.

JOAO MARIO 5,5: Oggi è scesa in campo la sua versione peggiore. Sbaglia un gran numero di scelte e di passaggi, ma nel finale va vicino alla rete con un destro deviato.

MEDEL 5: Parte malissimo sbagliando la marcatura in occasione del gol dell’1-0, poi non migliora. Difensivamente si fa superare dagli avversari, nell’impostazione sbaglia troppo e si fa vedere poco.

BROZOVIC 5: Sulla scia della prestazione contro il Southampton, è tra i peggiori anche nella partita di oggi. Spesso sbaglia i tempi degli interventi e compie molti errori tecnici. Deve ritrovare in fretta i suoi livelli.

KONDOGBIA 5: Entra male in partita. Molle e lento, si fa superare con grande facilità dagli avversari. Tecnicamente sbaglia tanto ed è povero di idee.

PERISIC 5,5: Gioca male sulla fascia destra, non riuscendo mai a trovare il tempo del pressing e delle giocate. Migliora quando passa a sinistra, ma perde tantissimi palloni, creando poco.

ICARDI 5: E’ impalpabile per l’intera gara. Lotta contro i difensori avversari, ma vince pochissimi duelli. Tocca pochissimi palloni senza costruire nessuna occasione da gol.

EDER 6,5: Parte male come tutta l’Inter, perdendo molti palloni e creando poco. Si accende nella ripresa: segna un gol fantastico con un’autentica bomba su punizione. Cerca di saltare gli avversari con alterne fortune.

CANDREVA 6: Entra lui e l’Inter si accende. Facilita il gioco dei nerazzurri gestendo bene ogni pallone offensivo. E’ uno degli uomini in più in questa difficile fase della stagione.

DE BOER 5: La sua Inter gioca male per lunghi tratti del match, non riuscendo a essere brillante nella manovra. Male nei calci piazzati e nella gestione difensiva. Gli errori dei singoli coprono solo in minima parte le sue scelte errate.

ATALANTA: Berisha 6,5, Toloi 6,5 (dal 45′ Konko 6), Caldara 6, Masiello 6,5, Conti, Kessie 7, Freuler 6,5, Dramé 6,5, Kurtic 6,5, Petagna 6 (dal 62′ Pinilla 6,5), Gomez 7 (dall’81’ Gagliardini sv). All. Gasperini 6,5