Le pagelle di Inter-Juventus: orrore Handanovic, Medel male

Articolo di
16 maggio 2015, 20:26
handanovic

Valutiamo la prestazione dei nerazzurri contro la Juventus con le pagelle. Mauro Icardi porta in vantaggio l’Inter, ma poi la Beneamata si suicida regalando due reti ai rivali bianconeri. Handanovic si rende protagonista di una papera tremenda, ma anche Medel si è confermato nettamente in calo.

MIGLIORE IN CAMPO

kovacic-Inter

KOVACIC

6,5

PEGGIORE IN CAMPO

handanovic

HANDANOVIC

4,5

HANDANOVIC

4,5

Si lamenta di non aver mai giocato in Champions League, oggi forse ne capisce il motivo dopo una papera orrenda su un tiro abbastanza semplice di Morata. Inaccettabile da uno come lui in una gara decisiva.
D’AMBROSIO

6

Spinge sempre con grande continuità, ma i cross giocabili sono ben pochi per le punte. Soprattutto nel primo tempo le trame insieme a Brozovic sono positive, l’ultimo passaggio molto spesso sbagliato. Sfiora il golazo.
RANOCCHIA

5,5

Parte abbastanza bene, ma soffre maledettamente Morata, non riuscendo mai ad arginare l’attaccante spagnolo. In alcune giocate è insicuro, altre volte sbaglia palesemente in impostazione, ma lo abbiamo visto fare di peggio.
GNOUKOURI

SV

Entra solo per pochi istanti nel tentativo di recuperare una partita ormai sulla via della sconfitta.
VIDIC

5

Lento ed estremamente impreciso, non riesce a confermarsi sui livelli evidenziati nelle scorse settimane. Soffre la velocità degli attaccanti bianconeri, ma soprattutto entra in maniera sconsiderata su Matri in occasione del rigore.
JUAN JESUS

5,5

Bene nel primo tempo, poi cala con il passare dei minuti, non riuscendo a gestire bene gli attacchi avversari. Da terzino sembra maggiormente disinvolto che da centrale, ma in impostazione è comunque da censura.
BROZOVIC

6

Dal suo tiro nasce la rete dell’1-0 di Icardi. Sembra propositivo soprattutto in fase offensiva, ma spesso le sue giocate non sono decisive e si fa prendere pericolosamente alle spalle dagli avversari.
PODOLSKI

SV

Mancini lo schiera nel tentativo di ribaltare l’incontro: Podolski trova qualche buono spunto, ma i minuti che gli sono concessi sono pochi.
MEDEL

5

Il suo retropassaggio è inutile, senza senso e sconsiderato: la prima parte del suicidio nerazzurro ha la sua firma. Si conferma in netto calo, spesso in ritardo sugli avversari e maledettamente banale in impostazione.
KOVACIC

6,5

Cerca di illuminare l’Inter con giocate di grande qualità, ma si accende solo ad intermittenza. Mancini lo sprona a giocare qualche metro più avanti, ma ha il freno a mano tirato. Sembra comunque lui l’unico a poter accendere la luce.
SHAQIRI

5,5

Spesso i suoi movimenti mettono seriamente in difficoltà la difesa bianconera, ma le sue giocate sono inconcludenti e spesso imprecise. Il pallonetto è magnifico, molto meno il liscio al volo: deve ancora crescere moltissimo.
NAGATOMO

5,5

Corre, ma spesso senza un fine preciso. Cerca di sfidare Romulo, palesamente in difficoltà, ma non riesce a risultare decisivo nel 3-5-2 di mazzarriana memoria.
PALACIO

5,5

I movimenti sono perfetti, come al solito, ma manca sia in dribbling che in incisività offensiva. Davanti al portiere spesso rallenta la giocata e non segna, anche se Storari ci mette del suo per fermarlo nel primo tempo.
ICARDI

6

Segna ancora una volta e con un pò di fortuna, da bomber vero. Spesso si eclissa in vari momenti della partita, anche se cerca di giocare bene la sfera anche fuori dall’area. Poteva fare di più, ma non è certamente il problema di questa Inter.
MANCINI

5,5

Il cambio Nagatomo/Shaqiri probabilmente è sbagliato, ma poco si può dire ad un allenatore che vede la sua squadra perdere in casa dopo due errori clamorosi dei suoi e nella gara decisiva per la stagione nerazzurra. Avrebbe lanciato in campo qualsiasi cosa se avesse potuto: ora a lui il compito di rivoluzionare tutto.
JUVENTUS : Storari 7, Lichtsteiner 5,5 (Ogbonna 6), Barzagli 6, Bonucci 6, Padoin 5,5 (Pogba SV), Romulo 5, Marchisio 7, Sturaro 6, Pereyra 6, Matri 5,5 (Llorente 6), Morata 7,5. All. Allegri 6,5.