Le pagelle di Inter-Cagliari: Brozovic show, Kondogbia illegale

Articolo di
15 dicembre 2015, 23:22
brozovic

Valutiamo la prestazione dei nerazzurri contro il Cagliari con le pagelle. Nella gara di Coppa Italia, si segnala la grande prestazione di Marcelo Brozovic, autore di una rete di pregevole fattura.
Molto bene anche Geoffrey Kondogbia e Jonathan Biabiany

MIGLIORE IN CAMPO

brozovic

BROZOVIC

7,5

PEGGIORE IN CAMPO

Nagatomo

NAGATOMO

6

 

CARRIZO

6,5

Ha l’occasione di mettersi in mostra e non la perde. Il portiere argentino si dimostra insuperabile, ipnotizzando gli avversari. Rischia solo in poche occasioni, ma gestisce alla grande le varie situazioni di gioco.
MONTOYA

6,5

Seconda gara da titolare consecutiva dopo l’ottimo esordio contro l’Udinese. Anche questa sera si disimpegna con grande tranquillità, non rischiando nulla in fase difensiva e spingendo con continuità, anche nella difesa a tre.
D’AMBROSIO

6,5

La difesa cambia più volte identità, ma la sua prestazione è comunque positiva contro il Cagliari. Dimostra grande tranquillità in ogni situazione di gioco, senza sbavature tecniche significative.
JUAN JESUS

6

Solita potenza e determinazione, ma le sbavature tattiche sono troppe. Si fa prendere in infilata in diverse occasioni dagli uomini offensivi del Cagliari, ma fornisce comunque l’assist a Palacio. Da rivedere.
BIABIANY

7

Altra ottima gara per l’esterno offensivo ex Parma. Salta avversari come birilli e crea costantemente occasioni pericolose. Sulla fascia è una vera e propria sicurezza, ma sorprende per duttilità e qualità.
DODO’

6,5

Il suo ritorno tra i big è una delle notizie più liete della serata. Con una grande azione personale sulla fascia, dimostra di aver finalmente recuperato dopo il brutto infortunio.
MEDEL

6

Il suo spirito da combattente non si smentisce neanche in Coppa Italia. Corre su ogni pallone e lotta con grande determinazione. Sfiora anche il gran gol di testa, ma non si segnala al centro della manovra.
GNOUKOURI

6,5

Un piacere rivederlo in campo dopo diverso tempo. Il suo stile di gioco non è cambiato: grande tranquillità e qualità in ogni tocca di palla.
KONDOGBIA

7,5

Il vero e proprio faro nel centrocampo nerazzurro. A volte sparisce dal gioco, ma dà la sensazione di poter creare il panico tra gli avversari da un momento all’altro. La sua fisicità imponente è un’arma illegale.
BROZOVIC

7,5

E’ ancora una volta #EpicBrozovic! Non solo il fenomeno mediatico, ma tanta sostanza a centrocampo e due autentiche perle dalla distanza che spianano la strada dei nerazzurri. Un craque per il presente e per il futuro.
NAGATOMO

6

In una serata positiva, Nagatomo si concede qualche sbavatura di troppo, risultando il peggiore in campo. Il terzino fa fatica nella difesa a tre progettata da Mancini, sbagliando molto nel primo tempo. Cresce con il passare dei minuti, ma senza grandi acuti.
MANAJ

6

Lotta su ogni pallone, difendendo la palla e dimostrando grande voglia di imporsi tra i big. L’emozione lo frena davanti al portiere in un paio di occasioni, ma in futuro sarà un vero e proprio craque. L’Inter vede il suo futuro in Manaj.
PALACIO

7

Non solo il preziosissimo gol a sbloccare il risultato, ma anche tanto lavoro per la squadra e continui scatti e movimenti in profondità di difficile lettura per la difesa avversaria. Ottima gara per l’argentino con la fascia di capitano sul braccio.
PERISIC

6,5

Entra e segna: non può che essere un segnale positivo. Dovrebbe essere più continuo nelle varie fasi di gioco, sfruttando la sua fisicità anche nel dribbling.
MANCINI

7

Cambiano interpreti e moduli, ma non la sostanza. La sua Inter gira quasi alla perfezione e con il passare del tempo stanno arrivando anche le reti. La qualità offensiva dei suoi ragazzi sta emergendo in maniera straripante.
CAGLIARI : Cragno 6; Pisacane 5,5, Benedetti 6, Kranjic 5,5, Murru 5,5; Tello 6 (Colombatto 5,5), Di Gennaro 6 (Farias 5,5), Deiola 5,5; Joao Pedro 6,5; Cerri 6, Giannetti 5,5 (Melchiorri SV). All.: Massimo Rastelli 5,5