I Top e Flop di Milan-Inter: Gnoukouri domina, Nagatomo male

Articolo di
25 luglio 2015, 16:16
gnoukouri

Analizziamo l’amichevole persa contro il Milan con i Top & Flop della gara. Gnoukouri nel primo tempo mostra giocate di pregevole fattura dominando il centrocampo: è lui il talento migliore tra le fila nerazzurre. Bene anche Santon e Baldini, mentre Nagatomo e Delgado sbagliano in diverse situazioni

TOP, LA CANTERA DOMINA – I migliori in campo nell’amara sfida contro il Milan sono tutti prodotti del settore giovanile nerazzurro. Gnoukouri dimostra ancora una volta una sicurezza disarmante rispetto all’età, a fronte di giocate rischiose, ma sempre ben fatte e precise. Bisognerebbe pensare di puntare seriamente sul suo talento, già a partire dalla prossima stagione. Bene anche Santon: il terzino, in barba alle voci di mercato, si fa vedere con continuità sulla fascia destra, sfruttando la sua velocità e la sua abilità nel dribbling. Baldini è il migliore del tridente giovane schierato nel primo tempo: qualche buono spunto in velocità mette in crisi la difesa avversaria.

FLOP, NAGATOMO E DELGADO INGUARDABILI – Chi pensava che un match nel continente asiatico potesse rinvigorire Yuto Nagatomo è rimasto deluso. A sinistra, l’ex Cesena spinge con la solita velocità, ma anche con la consueta inconcludenza. Molte le giocate sbagliate e gli inutili cross dal fondo in mano al portiere. Conferma come il suo ciclo in nerazzurro sia ormai agli sgoccioli. Anche Delgado, sulla corsia opposta, non è riuscito a sfruttare al meglio l’occasione offerta da Mancini. La giovane ala scorda spesso il pallone e palesa una tecnica non certo sufficiente, almeno in questo frangente. Anche in questo caso si segnalano diverse giocate sbagliate sia in fase di possesso che quando si è trattato di concludere: in attesa di rivederlo con la maglia della Primavera, con i big non ha fatto di certo una buona impressione.

Facebooktwittergoogle_plusmail