I Top e Flop di Bayern-Inter: Muralla Murillo, Kondo impreciso

Articolo di
21 luglio 2015, 16:11
Murillo

Valutiamo la sfida amichevole tra Bayern Monaco e Inter con i Top & Flop dell’incontro. Murillo si dimostra solido e salva la difesa in più occasioni; bene anche Kovacic che nel ruolo di regista gestisce bene la sfera e mostra giocate di gran classe. Male Kondogbia e Dimarco

TOP, LA MURALLA E IL MAGO – La nota positiva della sfida persa di misura contro il Bayern Monaco è senza dubbio Jeison Murillo. Il neo difensore nerazzurro, soprannominato in patria “La Muralla”, è riuscito a salvare la retroguardia in più occasioni, anche con un bel recupero in spaccata a porta ormai vuota. Il colombiano ha gestito bene anche la fase di costruzione, riuscendo a far circolare bene la sfera, anche se con qualche brivido. Bene anche Kovacic: il “maghetto di Linz”, da regista davanti alla difesa, ha mostrato a tratti i punti forti del suo repertorio, ubriacando avversari con le sue serpentine e verticalizzando alla grande. Netti miglioramenti anche in fase difensiva per il croato con la maglia numero 10.

FLOP, KONDOGBIA E DIMARCO IN DIFFICOLTA’ – Proprio nel match in cui era attesa una prova di forza, invece, Kondogbia non è mai riuscito a entrare in partita. Poche le chiusure decisive, molte le palle perse. Quest’oggi il nuovo centrocampista nerazzurro, probabilmente anche per una condizione ancora lontana da quella ottimale, non è riuscito a mostrare il lato migliore del suo gioco. Non è momento di drammatizzare. Anche il giovane Dimarco è andato spesso in difficoltà sulla fascia sinistra; il terzino nerazzurro ha puntualmente perso il duello con Douglas Costa che lo ha fatto letteralmente impazzire nell’uno contro uno. Qualche buono spunto, invece, in fase offensiva con il suo buon mancino. Male anche l’attacco: Icardi e Palacio non riescono praticamente mai ad entrare nel vivo del gioco e aiutare la squadra.