Oddo: “Inter? Inizio OK, poi più noi! Dovevamo far punti per…”

Articolo di
11 settembre 2016, 23:20
oddo

Massimo Oddo – allenatore del Pescara -, intervistato da microfoni di “Rai Sport” durante la diretta della “Domenica sportiva” su Rai 2, analizza con un pizzico di amarezza, ma tanta sincerità, la sconfitta last minute contro l’Inter

SCONFITTA IMMERITATA – Non è deluso per la sconfitta Massimo Oddo, bensì rammaricato dopo l’ottima prova dei suoi: «All’inizio non siamo riusciti a fare quello che volevamo perché l’Inter ha iniziato bene nel palleggio e ci siamo abbassati subito. Il Pescara sa benissimo che nei momenti di difficoltà bisogna difendersi: lo abbiamo fatto e siamo ripartiti bene, alzando il baricentro e creando palle gol, ma lo stesso ha fatto l’Inter. E’ stata una bella partita: si sono viste occasioni da gol. Non so se avremmo meritato questa sconfitta, complimenti all’Inter per aver vinto: se hai avanti Mauro Icardi e gli capitano tre palle-gol, due le mette sempre…».

ICARDI DECISIVO – «Ho messo Jean-Christophe Bahebeck perché eravamo bassi e serviva profondità: ha fatto bene, segnando anche un bel gol. In due circostanze è stato bravo il nostro portiere Albano Bizzarri, ma nei due gol di Icardi abbiamo sbagliato noi in difesa: erano due gol evitabilissimi. Sono soddisfatto, anche se dovevamo fare punti per quello che abbiamo fatto in campo, nonostante avessimo davanti una grande squadra con Icardi in attacco: non è vero che le piccole non devono puntare a far punti contro le grandi, lo abbiamo visto contro il Napoli. Dobbiamo continuare così e fare sempre meglio».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.