Nicola a Sky: “Ci abbiamo creduto, dispiace. Stanchi nel finale”

Articolo di
6 novembre 2016, 20:45
Nicola

Il tecnico del Crotone Davide Nicola è stato intervistato da Sky Sport al termine della sconfitta per 3-0 subita in casa dell’Inter. I nerazzurri sono riusciti a sbloccare la gara nel finale andando a segno con Ivan Perisic e Mauro Icardi.

«Abbiamo sofferto la mole di gioco dell’Inter ma noi sapevamo che la partita era questa e l’abbiamo preparata molto bene: eravamo sempre compatti in 25/30 metri, peccato non aver letto all’84’ una situazione alla quale potevamo porre rimedio, forse c’era già un po’ di stanchezza però sono obiettivamente soddisfatto perché stiamo giocando con le nostre armi e stiamo dimostrando di star bene e poter essere competitivi. Dopo il gol abbiamo voluto concederci qualcosa in più ed è chiaro che qui è difficile perché loro hanno giocatori molto molto bravi. Io ci credevo fortemente e infatti mi dispiace perché mancava poco, cercheremo di far meglio la prossima volta. Sul gol subito abbiamo fatto una pressione che non dovevamo fare e non abbiamo interrotto l’azione lasciandoli andare al tiro. Io non sono deluso perché so benissimo quali squadre affrontiamo per cui non ci fidiamo mai dei momenti di difficoltà delle nostre avversarie perché hanno sempre giocatori in grado di farti male in qualsiasi momento. Volevamo rallentare la loro gestione della palla e l’abbiamo fatto, ci siamo mantenuti stretti, corti e compatti per poter ripartire velocemente ma è chiaro che dovevamo farlo ancora per 6 minuti e qualcosa in più».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Riccardo Melis

Riccardo Melis

Riccardo Melis (Cagliari, 1990), studente universitario quasi laureato (si spera) in Scienze della Comunicazione; adora leggere, parlare e sopratutto scrivere di calcio e cinema. Tifoso dell’Inter da quando aveva otto anni, ha superato brillantemente i suoi primi anni di tifo, più neri che azzurri, senza che la sua fede verso questi colori fosse scalfita di una virgola.