Inter-Pescara, la moviola: fuorigioco sul 3-0. Miranda, no rigore

Articolo di
29 gennaio 2017, 00:15
Gianpaolo Calvarese

Gianpaolo Calvarese è stato l’arbitro della sfida fra Inter e Pescara, valida per la ventiduesima giornata di Serie A 2016-2017 e finita 3-0. Questa la valutazione della direzione di gara del fischietto della sezione di Teramo e dei suoi assistenti.

VOTO 6 – Le decisioni più importanti sono praticamente tutte degli assistenti. Corretto annullare lo 0-1 del Pescara, su tiro di Grīgorīs Kastanos c’è Valerio Verre in fuorigioco, mentre i primi due gol interisti sono regolari. Nel recupero del primo tempo (o meglio, a recupero scaduto e prolungato) Jean-Christophe Bahebeck chiede un calcio di rigore per un contrasto con João Miranda a palla lontana, il fallo c’è ma avviene fuori area, manca la punizione. Irregolare la rete di Éder Citadin Martins, non per la posizione dell’italo-brasiliano bensì per quella dell’autore dell’assist, Mauro Icardi, davanti a tutti al momento del passaggio di Marcelo Brozović. Contatto in area fra Roberto Gagliardini e Ledian Memushaj nel finale, non sarebbe stato uno scandalo dare rigore all’Inter ma la partita in quel momento era già abbondantemente archiviata.