Inter-Fiorentina, la moviola: Damato la perde al 30′, poi disastro

Articolo di
29 novembre 2016, 01:01
Antonio Damato

Antonio Damato è stato l’arbitro della sfida fra Inter e Fiorentina, valida per la quattordicesima giornata di Serie A 2016-2017 e finita 4-2. Questa la valutazione della direzione di gara del fischietto della sezione di Barletta e dei suoi assistenti.

VOTO 4 – Di fatto la sua partita dura mezz’ora, perché poi la perde di mano e sbaglia praticamente tutto. La prima di tante proteste della Fiorentina arriva sul 3-0, c’è un contatto fra João Miranda e Gonzalo Rodríguez in area su una palla vagante e il brasiliano anziché calciare il pallone prende l’argentino, era rigore ma viene fatto proseguire il gioco. Manca un’ammonizione a Marcelo Brozović per aver fermato una ripartenza avversaria, questo aumenta il nervosismo viola e lo si nota con il successivo giallo (corretto) a Carlos Salcedo, che porta a diverse proteste. Nel minuto di recupero manata di Gonzalo Rodríguez a Mauro Icardi lanciato a rete: Antonio Damato ci pensa un po’, poi tira fuori il cartellino rosso. Decisione sbagliata, perché l’attaccante dell’Inter si era portato troppo avanti il pallone e non sarebbe stato in grado di gestirlo, quindi non poteva sussistere la chiara occasione da gol. Nella ripresa fa lo stesso Miranda su Josip Iličić, qui arriva il giallo perché l’azione non era pericolosa (quasi sulla linea di fondo col brasiliano a protezione). Un evidente tuffo in area di Joshua Pérez non porta all’ammonizione per simulazione (e nemmeno alla segnalazione della scorrettezza), dubbi nell’azione da cui nasce il contropiede del 4-2 per un intervento al limite dell’area interista su Federico Chiesa.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.