Inter, col Celtic progressi in difesa – CdS

Articolo di
14 agosto 2016, 10:07
inter-celtic-2016

Il “Corriere dello Sport” giudica positiva l’amichevole vinta dall’Inter contro il Celtic. Si sono visti progressi sopratuttto in fase difensiva, con una squadra più compatta e ordinata.

ESORDIO POSITIVO – Era solo un’amichevole contro un Celtic che ha schierato tutte le seconde linee, ma Frank de Boer dall’esordio sulla panchina nerazzurra ha comunque ricavato indicazioni positive. Di fronte i nerazzurri si sono trovati una formazione più avanti a livello di condizione che, pur priva dei titolari, ha corso molto e lottato su tutti i palloni senza lesinare qualche colpo proibito. Per l’Inter è stato un test importante soprattutto dal punto di vista psicologico per una squadra reduce da un precampionato difficile sotto il profilo dei risultati e delle prestazioni.

MEGLIO IN DIFESA – Il “Corriere dello Sport” scrive che si sono visti progressi per la fase difensiva, tallone d’Achille nella tournée americana: de Boer ha chiesto pressing quando gli avversari spostavano la palla su un lato, recupero alto della sfera e in fase di non possesso ha coperto gli spazi con il 4-1-4-1 prima e con il 4-4-2 poi. La squadra è risultata equilibrata. Nella ripresa De Boer, fischiato per il suo passato ai Rangers, ha provato un quarto d’ora Banega davanti alla difesa nel ruolo di regista ed è passato dal 4-2-3-1 al 4-4-2. La squadra ha iniziato ad avvertire un po’ di stanchezza, ma è rimasta ordinata