Handanovic: “Dovevamo essere più cattivi! Sul contratto…”

Articolo di
3 maggio 2015, 17:39
handanovic

L’inviato di “Sky” Massimiliano Nebuloni ha intervistato il portiere dell’Inter Samir Handanovic al termine del match di San Siro pareggiato 0-0 tra i nerazzurri e il Chievo Verona di Rolando Maran. Secondo lo sloveno la squadra non ha fatto abbastanza per vincerla non riuscendo ad avere la meglio su un avversario troppo chiuso in difesa.

POCA CATTIVERIA – “Alla fine è andata bene anche se non abbiamo vinto, abbiamo rischiato perché volevamo segnare e quando ti sbilanci poi rischi di prendere gol; alla fine è arrivato un pareggio che non ci accontenta. Tutte le partite sono difficili, anche oggi con il Chievo, loro si sono chiusi ma a noi ci sono mancati ritmo e cattiveria. Questi incontri si devono vincere di forza e non con il bel gioco e invece siamo mancati ma questa non è di certo la prima volta in questa stagione. Niente è perso ma gli altri hanno più possibilità anche se nel calcio non si sa mai”.

IL RINNOVO – “Per ora niente, hanno parlato ma non è successo niente, per il resto chiedete al mio procuratore. Non è solo un problema di soldi, sono anche altre cose ma basta così. La mia ambizione è quella di lottare per vincere. Non mi sbilancio più di tanto, c’è ancora tempo e vedremo come andrà”.