Gasperini a Sky: “Sono arrivato all’Inter nel momento sbagliato”

Articolo di
23 maggio 2015, 23:21
gasperini genoa

Dopo il suo collega Roberto Mancini anche il tecnico del Genoa Giampiero Gasperini ha parlato ai microfoni di “Sky” per analizzare l’importantissima vittoria casalinga per 3-2 ottenuta dai suoi ragazzi contro l’Inter grazie ad un gol di Kucka nel finale. Con i tre punti conquistati questa sera i rossoblu si sono portati momentaneamente al quinto posto in attesa della sfida di domani della Fiorentina e sopratutto del responso finale per quanto riguarda il mancato rilascio della licenza UEFA che ad oggi impedirebbe ai grifoni genovesi di partecipare alla prossima edizione dell’Europa League.

LA GIOIA PIU’ GRANDE – “Ho passato tanti momenti belli qui a Genova come la promozione in Serie A del 2007 però penso che questa sia la serata che mi abbia dato più soddisfazioni di tutte. Sarebbe un delitto e un’ingiustizia non fare l’Europa League considerando quello che abbiamo fatto. Non avevamo nessuna ambizione di andare in Europa però questa squadra ha sempre fatto delle buone prestazioni e siamo lievitati sul piano del gioco e dei gol nel girone di ritorno meritando questa posizione. Deve ringraziare tantissimo i giocatori perché magari non avevamo i Thiago Motta o i Milito ma siamo riusciti comunque ad ottenere grandi risultati nonostante i tanti cambiamenti e alcune vicissitudini. Siamo cresciuti sul piano della mentalità e del gioco più che a livello di punti conquistati rispetto ai primi mesi, abbiamo acquisito più credibilità”.

IL PASSATO ALL’INTER – “Tutte le esperienze anche quelle negative aiutano e in quel momento sono arrivato a Milano senza troppa credibilità e forse avrei avuto bisogno di maggiore fiducia da parte dell’Inter, è stato un momento veramente difficile per me che ha rischiato di rovinarmi la carriera ma fortunatamente ho ritrovato il Genoa, evidentemente era destino che le cose andassero così”.