Gasperini a MP: “Buona partita, perdere con l’Inter ci può stare”

Articolo di
19 novembre 2017, 23:07
Gian Piero Gasperini

Il posticipo di campionato tra Inter e Atalanta è terminata con la vittoria dei nerazzurri milanesi per 2-0. Il tecnico dei bergamaschi Gian Piero Gasperini ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium sostenendo che, a prescindere dalla sconfitta, la sua squadra abbia disputato una buona partita

BUONA PARTITA- “Icardi è la risposta più credibile, eravamo molto attenti sui calci piazzati, sapevamo che l’Inter è una squadra molto importante. Poi abbiamo tenuto bene il campo, ma la partita era diventata più difficile. Abbiamo fatto un’ottima gara, non è facile giocare contro l’Inter, in queste partite devi essere più concreto, sfruttare le occasioni che hai, altrimenti diventa difficile”.

LA CLASSIFICA- “Per quelle che sono le nostre potenzialità è un buon bottino, abbiamo fatto delle ottime prestazioni, anche oggi. Siamo in un gruppo numeroso nel giro di pochissimi punti e questo sarà il nostro campionato, dovremo stare attenti perché in Serie A possono sempre arrivare da dietro”.

NON FACILE CONTRO L’INTER- “Noi in questo modo siamo riusciti ad avere una buona prestazione nel primo tempo, siamo mancati nelle conclusioni, ci sono state tante situazioni molto pericolose, abbiamo recuperato molti palloni che potevano essere sfruttati meglio. Papu e Ilicic hanno fatto bene la loro parte, contro la difesa dell’Inter non è mai facile”.

CI PUO’ STARE CONTRO L’INTER- “Andare in svantaggio in quel momento, sapevamo che sarebbe stato difficile. Pensiamo di aver fatto abbastanza bene considerando il valore dell’avversario, a Milano contro l’Inter ci può stare una sconfitta, questa prestazione ci deve dare forza per la partita di giovedì in Europa”.

L’EUROPA PUO’ INCIDERE?- “Secondo me potrebbe aggiungere qualcosa, è esperienza, quando si va bene in Europa si va bene anche in campionato. Sono due competizioni diverse e credo che non si possano fare paragoni con l’anno scorso, è cambiato il 50% della rosa, questo è un altro campionato, anche gli avversari quest’anno sono più competitivi, l’anno scorso l’Inter è finita a 10 punti da noi”.