Felipe Melo a IC: “Bene nel primo tempo, dobbiamo ripartire”

Articolo di
4 novembre 2016, 00:15
Felipe Melo

Felipe Melo ha giocato gli ultimi minuti della sfida di stasera contro il Southampton, subentrando all’82’ ad Assane Gnoukouri. Il centrocampista brasiliano si è sfogato a Inter Channel spiegando come la squadra dovrà prendere quanto di buono fatto nel primo tempo per applicarlo sull’arco dei novanta minuti domenica col Crotone.

CONTINUITÀ SCONOSCIUTA«Una cosa è fare una partita scarsa e meritare la sconfitta, una cosa è fare la partita giusta tutti compatti come volevamo noi e uscire con una sconfitta. Questo è veramente duro però il calcio è così: loro hanno avuto due occasioni, noi abbiamo dormito e loro hanno segnato due volte. Credo che noi dobbiamo lavorare, non possiamo andare in giro a parlare, dobbiamo lavorare e vincere subito domenica. Io mi ricordo in questa stagione la prima partita di Europa League che abbiamo perso in casa, siamo usciti con tanti fischi e subito la domenica abbiamo battuto la Juventus, quindi credo che adesso non è la Juve ma il Crotone e sono diversi, ma sono difficili tutti nel campionato italiano, però noi abbiamo dei valori e li dobbiamo dimostrare domenica. Io rimango senza parole perché noi siamo una squadra di valore, si è visto contro la Juve che abbiamo fatto un’ottima partita o contro il Torino che abbiamo dominato dal primo minuto, contro la Roma… Siamo una squadra che ha dei valori importanti ma siamo in un momento brutto. Anche una squadra forte come il Barcellona o la Juve quando gioca male vince, dobbiamo lavorare di più anche per giocare male e vincere, basta. Credo che anche nel secondo tempo non è che abbiamo fatto così male. Certo, nel primo tempo abbiamo lottato su ogni pallone, solo un attimino lì con il rigore dove abbiamo dormito, perché credo che veramente una squadra come l’Inter non può permettere tre contro uno di stoppare il pallone così facile. Credo veramente che adesso dobbiamo vincere o vincere domenica da lì e ripartire dal primo tempo che abbiamo fatto oggi. Giocare qui non è facile, il calcio inglese è un calcio veloce, loro sono bestie fisicamente. Nel primo tempo abbiamo giocato bene e creato tante occasioni, dobbiamo ripartire da lì».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.