Esordio da veterano per Gagliardini con l’Inter – GdS

Articolo di
15 gennaio 2017, 12:08
Gagliardini Inter Chievo

Non che ci fossero tutti questi dubbi sul reale talento di Roberto Gagliardini, ma era lecito aspettarsi qualche incertezza al debutto a San Siro. Il nuovo giocatore dell’Inter sembra già integrato perfettamente con il resto del gruppo. Ecco cosa riporta la “Gazzetta dello Sport”.

CARATTERE – «Un debutto da gigante. Roberto Gagliardini prende per mano l’Inter, dà equilibrio a tutta la squadra, aggiunge grinta e determinazione al reparto, detta i tempi del pressing e del gioco e dimostra di essere in sintonia con Kondogbia, l’altro gigante che lo affianca. E’ proprio sulle spalle di questi due che i nerazzurri costruiscono una vittoria sudata, ma strameritata: piano piano, tassello dopo tassello, il puzzle che Pioli aveva in mente quando è arrivato all’Inter si sta delineando. L’inserimento dell’ex atalantino è fondamentale per completare un reparto, quello mediano, dove servono piedi buoni, idee chiare e grande spirito di sacrificio. Gagliardini non ha fatto mancare nulla di tutto ciò.

TATTICO – Nel primo tempo, con l’Inter schierata secondo il classico 4-2-3-1, ha provato anche gli inserimenti centrali ed è arrivato per tre volte alla conclusione (2 i tiri indirizzati in porta). Nella ripresa, invece, anche per non intasare gli spazi offensivi, ha frenato la sua azione e si è dedicato maggiormente alla tessitura della manovra appoggiando le avanzate di Candreva e D’Ambrosio. A conti fatti i tocchi di Gagliardini sono 85: dimostrazione di personalità, considerato che è arrivato da pochi giorni. Inoltre, a testimonianza di un’ottima prestazione, ci sono 56 passaggi riusciti su 65 tentati: 21 di questi vengono effettuati in zona offensiva, quindi hanno un indice di difficoltà maggiore».