Eder predica nel deserto, Santon imperdonanbile – GdS

Articolo di
24 ottobre 2016, 08:36
Éder Atalanta-Inter

Le pagelle di Atalanta-Inter secondo la “Gazzetta dello Sport”: Eder il migliore dei nerazzurri, ma spesso si ritrova solo. Malissimo Santon e non solo per il rigore. Ecco i tre migliori e i tre peggiori della squadra di de Boer

IL MIGLIORE – Eder, 6.5. Basterebbe il gran gol a giustificare il titolo di migliore. Ma soprattutto Eder è uno che ci tenta sempre, fin quando resta in campo, con lucidità sconosciuta ai compagni. E infatti spesso fa da solo”.

TUTTO IL POSSIBILE – Handanovic, 6.5. Quello che può parare, para. E per poco non arriva sul rigore di Pinilla. Niente da fare su Masiello, lasciato troppo libero in area”.

SOLITUDINE – Icardi, 6. Personifica la solitudine del centravanti, ma anche lui a volte cerca poco il dialogo. Però il gol nel recupero sembra proprio regolare”.

SVAGATO – Joao Mario, 4.5. Svagato e anche falloso, conferma l’impressione dell’Europeo: ottimo giocatore in un complesso che va. Altrimenti… Freuler lo imbriglia”.

FANTASMA – Brozovic, 4.5. Tanta corsa ma inutile, travolto dalle geometrie e dall’intelligenza di Kessie. Come andasse a vuoto. Il fantasma del bel giocatore che era”.

 

IL PEGGIORE- Santon, 4. Già l’idea di Gasp – allargare Petagna dalle sue parti, oppure spostargli Kurtic – gli aveva complicato la vita: c’erano già Kessie e Conti a fargli del male. Poi c’è il guaio imperdonabile del rigore.”

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Ivan Vanoni

Ivan Vanoni

Nato a Varese nel 1992, studente di lingue e laureato in Scienze della Mediazione Linguistica. Innamorato dell'Inter fin da bambino, Dejan Stankovic l'idolo assoluto.