Di Francesco a Sky: “Male nel finale, poche verticalizzazioni”

Articolo di
21 gennaio 2018, 23:17
Eusebio Di Francesco

Il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco ha parlato a Sky Sport dopo il pareggio per 1-1 nello scontro diretto contro l’Inter; i capitolini rimangono tre punti sotto i nerazzurri ma hanno una partita da recuperare.

«Deluso per come avete gestito il vantaggio oppure non ne avevate più? Si può sempre fare qualcosa in più come sul gol del pareggio dove dovevamo essere più bravi ad accorciare sull’uomo che va a crossare, mettendoti a giocare a tre dietro avresti dovuto giocare anche di più con l’uomo ma questo non è accaduto perché c’eravamo un po’ abbassati e loro arrivavano con più facilità al cross e io ho provato a mettere un po’ di sostanza per portare a casa il risultato ma anche perché non avevo centrocampisti di ripartenza da far entrare dalla panchina. Peccato perché abbiamo gestito molto bene la palla, magari con poca pericolosità in quello che abbiamo creato, potevamo fare meglio nella scelta finale; negli ultimi 5 minuti potevamo essere un pochino più bravi nel risalire e nell’accorciare, abbiamo spesso giocato la palla indietro quando non serviva. Il mercato può aver inciso? La squadra mi ha dato una risposta importante, mi auguro che gennaio finisca il prima possibile perché infastidisce tanto noi allenatore. In certi momenti dovevamo avere la forza che avevamo avuto nei primi minuti di accorciare gli avversari in avanti che negli ultimi 20 minuti non abbiamo avuto, magari per una questione di condizione o magari per bravura dell’Inter… le valutazioni sono tante però peccato perché non dobbiamo mai perdere la nostra fisionomia e la nostra mentalità. Gerson mezzala e non esterno? Volevo liberare di più Nainggolan visto che ultimamente facevamo pochi gol e quindi volevo provare a liberare di più Radja. Bruno Peres decisivo in negativo? La responsabilità non va data sempre a un solo calciatore, Florenzi l’avevo provato mezzala anche in settimana e sapevo che Gerson non avrebbe potuto fare tutta la gara, non avevo molte soluzioni dalla panchina ma sicuramente potevamo fare meglio. Tutti mi dicevano che Florenzi avrebbe sofferto Perisic e invece ora mi dite che non dovevo spostarlo. Strootman regista? Potrebbe perché io già l’avevo provato in allenamento, anche quando fa la mezzala tende a venire a prendere la palla bassa e ad allungare poco la squadra proprio per caratteristiche. Magari in alcuni momenti potevamo essere un pochino più bravi a verticalizzare quando superavamo la prima fase di pressing dell’Inter e in questo un pochino siamo mancati perché anche nel primo tempo siamo usciti benissimo in 3-4 situazioni dove potevamo essere più incisivi in verticale e invece siamo andati in ampiezza e a me questo non è piaciuto. Sono soddisfatto per quello che ha fatto la squadra nei primi 70 minuti perché se andiamo a vedere gli ultimi 20 la squadra sicuramente non mi ha dato soddisfazioni o perlomeno non è stata capace di gestire la partita in un certo modo».