De Rossi a MP: “Bello vincere contro una squadra forte”

Articolo di
2 ottobre 2016, 23:29
Daniele De Rossi

Il centrocampista della Roma parla ai microfoni di Mediaset Premium non nascondendo la sua soddisfazione per la vittoria ottenuta contro l’Inter

Il centrocampista della Roma Daniele De Rossi ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium dopo la vittoria della sua squadra contro l’Inter. Il primo pensiero del capitano giallorosso è per Edin Dzeko, autore del primo gol particolarmente festeggiato da De Rossi e da tutto il gruppo giallorosso: “Quando si esulta, si vince, si è felici. Si parla, si urla, succedono tante cose, poi quando segna lui io personalmente sono molto contento perché sappiamo che soffre la situazione, fa delle grandissime partite ma non riesce a fare tanti gol. E’ un giocatore di grande qualità, è un bravissimo ragazzo e merita di essere felice. Quando segnano quelli un po’ contestati io sono contento, lo stesso sarebbe se segnasse Iturbe, pure quando entra Francesco ci sono quelle giornate di rivincita del genio quarantenne: noi siamo contenti così perché viviamo lo spogliatoio sette giorni alla settimana”.

BENE VINCERE PRIMA DELLA SOSTA- “Quando vai in nazionale ti porti indietro la prestazione, la classifica, quindi finire così questo piccolo ciclo di partite con partite buone e non buone, contro una squadra molto forte, era importante. A un certo punto abbiamo sofferto, ma potevamo fare tantissimi gol e questa è la strada giusta”.

LA CORSA SCUDETTO-
“Il Napoli gioca benissimo ma sono umani, alla Juventus sembrano disumani perché anche quando fanno partite mediocri hanno solidità, forza, cattiveria che noi gli invidiamo. Ci sono tante squadre in pochi punti ma è anche normale visto che si sono giocate ancora poche partite”.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Cocco

Alessandro Cocco

Nato e cresciuto in Sardegna, vive attualmente a Roma dove studia storia moderna e contemporanea presso l'Università Sapienza. Tifa Inter fin da bambino, ma segue con attenzione anche il calcio estero dove le sue squadre "simpatia" sono Liverpool, Atletico Madrid ed Hercules Alicante (per l'unico motivo che ad Alicante ci ha vissuto un anno durante il suo erasmus). Scrive anche su bundesligapremier.it