D’Ambrosio: “Pioli sincero, Inter cambiata! Prima i permalosi…”

Articolo di
28 gennaio 2017, 23:55
D'Ambrosio

Danilo D’Ambrosio – intervistato dai microfoni di “Rai Sport” durante la diretta di “Calcio Champagne” su Rai 2 – gioisce per il primo gol stagionale e soprattutto per la vittoria dell’Inter, togliendosi più di un sassolino “olandese” dalla scarpa

INTER SUPERIORE AL SINGOLO – Non contiene la gioia Danilo D’Ambrosio, che si “sfoga” dopo gol e vittoria: «Fa piacere aver fatto gol e aver portato, insieme a Joao Mario ed Eder, la vittoria all’Inter: conta prima l’Inter, poi il singolo. Quest’anno abbiamo iniziato in maniera negativa, poi con il cambio di allenatore è arrivata un’altra mentalità e anche una altra cultura del lavoro, che sta portando i risultati sperati. Con il cambio di allenatore l’Inter è cambiata nella qualità e nella quantità del lavoro quotidiano».

EFFETTO PIOLI, STOCCATA A DE BOER – «Prima di essere un allenatore, Stefano Pioli è una persona sincera e reale: dice quello che pensa. Quando uno ha queste qualità, ha il rispetto della squadra. Con Pioli non ci sono più permalosi: si può dire ciò che si pensa al proprio compagno e chi non gioca si allena meglio di chi gioca. I risultati positivi sono anche merito dei giocatori che stanno avendo poco spazio».

SETTIMANA DECISIVA PER LA STAGIONE – «Faremo un grande errore a pensare già alla Juventus, prima c’è la Lazio: sarà una partita difficile, perché i biancocelesti hanno perso oggi e avranno il dente avvelenato. Tocca a noi rendere la partita facile vincendo i duelli e lottando su ogni pallone. Se da qui a fine campionato continuiamo ad avere questa intensità e umiltà, le squadre che sono davanti a noi (Juventus, Roma e Napoli) non sono così lontane…».