D’Ambrosio: “Fischi non ci piacciono, primo tempo dominato”

Articolo di
16 settembre 2016, 00:43
D'Ambrosio

Intervistato in mixed zone al termine della sfida persa per 0-2 contro l’Hapoel Be’er Sheva, il terzino nerazzurro Danilo D’Ambrosio ha commentato la sconfitta affermando come la squadra abbia fatto tutto il possibile 

DELUSIONE – «Nello spogliatoio non ci siamo detti nulla, eravamo molto delusi, tutti con la testa bassa. Nel primo tempo abbiamo avuto il pallino del gioco in mano, dovevamo essere più cinici. E’ chiaro che poi sullo 0-0 le occasioni per gli avversari arrivano e sono stati bravi a sfruttarle. Ora bisogna cancellare questa sconfitta e cercare di rifarci nella partita con la Juve anche se sarà una gara difficile».

SFIDE FONDAMENTALI – «La prossima partita del girone sarà fondamentale, perché in quello che è un mini-torneo come questo ogni partita adesso diventa fondamentale. Non penso che abbiamo sottovalutato i nostri avversari, come detto prima abbiamo avuto noi il pallino del gioco, eravamo preparati e non pensavamo alla Juve. Semplicemente bisognava cercare di sbloccare la partita prima».

DE BOER E MANCINI – «De Boer ha sicuramente idee differenti da Mancini, ci vuole del tempo per assimilarle. Non è facile ora giocare fino a dicembre ogni 3 giorni, ma cercheremo di mettere a fuoco quanto prima i suoi consigli. Io fisicamente sto bene, mi fa piacere avere la fiducia del mister e voglio cercare di ripagarla».

FISCHI – «Non ho da lanciare nessun messaggio ai tifosi, penso che la squadra cerca di mettere cuore e anima e tutto ciò che può dare. E’ normale che i fischi non ci fanno piacere, ma cercheremo di cancellarli con degli applausi».