Colantuono incredulo: “Ma che panchina ha l’Inter?”

Articolo di
12 dicembre 2015, 23:56
colantuono

Il tecnico dell’Udinese, Stefano Colantuono – intervistato dai microfoni “Rai Sport” durante la diretta di “Sabato sprint” su Rai 2 -, sottolinea la sfortuna della sua squadra, che ha giocato all’altezza, trovando di fronte un’Inter troppo cinica

UDINESE SFORTUNATA«L’Udinese non ha regalato solo tre gol, ha fatto una grande partita. Gli errori ci possono stare, ma abbiamo fatto bene. Sappiamo quale sarà il nostro campionato. Abbiamo pressato l’Inter, li abbiamo aggrediti e creato occasioni. Ci siamo comportati da grande squadra, ma se guardiamo solo i tabellini ti prendono per matto dicendo una cosa del genere (sorride, ndr). Le assenze non hanno pesato nulla perché noi abbiamo fatto degli errori, che può fare chiunque. Abbiamo difeso bene, non abbiamo subito l’Inter per i disimpegni sbagliati. Ho visto una squadra in palla, che ha corso e aggredito fino allo 0-3. E’ la mentalità giusta se vogliamo fare un campionato di un certo tipo. Abbiamo fatto più di venti tiri in porta e poi magari con due tiri porti a casa in risultato… Oggi è andata così, succede. Invito i ragazzi a continuare a giocare così, perché continuando così di partite ne perderemo poche e poi non contro l’Inter…».

LA FORZA DELL’INTER«L’Inter è una squadra molto solida, concede poco. Noi abbiamo avuto un bel po’ di occaisoni, doveva fare meglio. Difende bene, ti castiga subito, difende bene e viene fuori dai tackle. Il campionato è equilibrato con Inter, Roma, Napoli, Fiorentina e Juventus, che può rientrare in corsa. Preferisco perdere così che farlo per 1-0 difendendo per 90′ con le barricate. Non sempre affronteremo l’Inter, che è una squadra che ha giocatori importanti in campo e panchina. Avete visto i cambi che hanno fatto? Fuori Icardi, dentro Brozovic…».