Cesari boccia Rocchi: “Brutta prestazione, troppo nervoso”

Articolo di
28 aprile 2015, 23:09
Cesari

Graziano Cesari boccia senza appello la direzione di gara dell’arbitro Rocchi, definendola troppo nervosa per un arbitro internazionale e sottolineando i vari errori negli episodi chiave della gara.

La vittoria dell’Inter sul campo dell’Udinese è destinata a lasciare una scia di polemiche per l’arbitraggio di Gianluca Rocchi, soprattutto per il rigore concesso all’Inter e per le due espulsioni comminate a giocatori dell’Udinese. Negli studi di Mediaset Premium è intervenuto l’ex arbitro Graziano Cesari e la sua opinione sull’operato di Rocchi è decisamente negativa, partendo dal primo episodio incriminato, l’espulsione di Domizzi nel primo tempo: “Quella di Rocchi è stata una brutta prestazione, è stato troppo nervoso. La prima ammonizione di Pinzi dovrebbe essere evitata da un arbitro internazionale: all’inizio Rocchi sbaglia a valutare l’azione, assegna un calcio d’angolo all’Inter e ammonisce Domizzi per proteste. Dopo cambia idea, un arbitro internazionale dovrebbe evitare queste ammonizioni. Il secondo cartellino giallo è sacrosanto, ma l’espulsione di Domizzi ha pesato tantissimo sulla gara”.

INESISTENTE IL RIGORE PER L’INTER- Cesari giudica negativamente Rocchi anche nell’occasione del calcio di rigore concesso all’Inter, con cui Icardi è riuscito a sbloccare il risultato. L’ex arbitro ritiene che il rigore non fosse da assegnare: “Guardate cosa fa Kovacic, calcia il pallone e Danilo interviene in scivolata: non c’è contatto tra le gambe, Kovacic aveva già calciato il pallone e sarebbe dovuto essere un semplice rinvio dal fondo”.

IRREGOLARE ANCHE IL GOL DELL’UDINESE- Non ci sono soltanto gli episodi pro Inter, perché secondo Cesari la prestazione negativa di Rocchi ha tolto anche ai nerazzurri. L’ex arbitro infatti ritiene che il gol di Di Natale non sia regolare per un fallo precedente: “Non c’è nulla da dire sull’azione, ma parte con una spinta netta su Icardi quindi l’azione doveva essere fermata sul nascere”.

DUBBI ANCHE SULL’ESPULSIONE DI BADU- Anche l’altro episodio chiave della partita, l’espulsione di Badu, finisce nel mirino di Cesari: “Badu va espulso, si avvicina all’arbitro con fare minaccioso, ma in precedenza c’era un fallo di Hernanes sullo stesso Badu non sanzionato: doveva essere fermata l’azione”.

ALL’UDINESE MANCA UN RIGORE- Un altro episodio contestato riguarda il finale di gara dove l’Udinese ha reclamato un calcio di rigore. Cesari l’avrebbe assegnato: “C’è una trattenuta di Vidic su Danilo”.

Facebooktwittergoogle_plusmail