Celi bocciato, quanti errori degli assistenti – CdS

Articolo di
4 aprile 2017, 10:09

Il “Corriere dello Sport” boccia l’arbitraggio di Celi in Inter- Sampdoria. Il fischietto di giornata non è aiutato dai suoi assistenti e sbaglia diverse decisioni, anche sui gol.

BOCCIATO – Non pulitissima la partita di Celi secondo la moviola del “Corriere dello Sport”, di certo lo aiutano male i due assistenti, Preti e Longo, che sbagliano moltissime valutazioni. Non chiaramente sul rigore finale, totalmente indiscutibile. Il voto per l’arbitro di giornata è 5.

ERRORI – Al minuto 33 c’è un lancio di Brozovic per Icardi, l’assistente n. 2, Longo, segnala offside, ma sbaglia: è tenuto in gioco da Silvestre. Al minuto 35 il gol dell’1-0 nasce da un calcio d’angolo che, in realtà, non sarebbe dovuto esserci: al momento del cross lungo di Ansaldi, Candreva è in netta (e anche abbastanza facile da rilevare) posizione di fuori-gioco, che diventa attiva nel momento in cui va a contendere il pallone a Dodò, che lo mette sul fondo. Al minuto 5 del secondo tempo qualche dubbio lo desta il “non fischio” del contatto Schick-Medel dal quale nasce l’angolo che porta al gol della Samp: non sembra onesto come “spalla contro spalla” (Schick fra l’altro allarga il braccio). Infine al minuto 24 della ripresa su tiro di Eder, respinto da Viviano, viene fermato Candreva: se il fuorigioco è suo è sbagliato (dietro la linea dei difensori), se è di Kondogbia, non interferisce con nessun avversario.







ALTRE NOTIZIE