Ballardini a MP: “Siamo stati bravi e un pizzico fortunati”

Articolo di
17 febbraio 2018, 23:08

L’Inter è caduta per 2-0 sul campo del Genoa, condannata dall’autorete di Ranocchia e dal gol di Pandev. Il tecnico dei liguri Davide Ballardini ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium dopo il fischio finale

GENOA CORALE- “Nelle due fasi di gioco, quando c’era da giocare il Genoa giocava, quando c’era da giocare tutti sono stati molto bravi. La coralità nelle due fasi di gioco, sempre essere padroni della partita in ogni momento, si giocava contro una grande squadra ed è chiaro che ti mettono in difficoltà ma il Genoa ha sempre tenuto bene”.

GENOA TRASFORMATO- “Io parlo del Genoa da quando sono arrivato, è una squadra che si aiuta, che quando ha la palla cerca di mettere in difficoltà gli avversari e quando non ha la palla è molto compatta ed è difficile trovare sbocchi per gli altri, questo è quello che siamo riusciti ad ottenere dai giocatori. C’è una grande serietà, disponibilità e buona qualità in questa squadra. Ci sono ancora tante partite e stiamo facendo bene, ma bisogna farlo fino alla fine”.

COSA PUO’ ANCORA CAMBIARE- “Per me c’è da chiedere ancora di più, con personalità, nella fase offensiva. Per me questa è una squadra che con l’umiltà, la gamba e la qualità forse può essere ancora più brava nella gestione della palla e nell’attacco alla porta, gestendo meglio la palla e attaccando con più giocatori. Questo è quello che dovremmo fare meglio mantenendo la compattezza e l’equilibrio, che sono qualità straordinarie maturate nel tempo”.

COME HA TROVATO L’INTER- “L’Inter è una squadra che anche questa sera ha mostrato di essere in salute, i giocatori stanno bene. Stasera noi siamo stati bravi e un pizzico fortunati, ma quando giochi contro l’Inter devi essere bravo e fortunato. Questa sera per me ha fatto vedere di essere in salute, ha trovato delle difficoltà e lotterà fino alla fine per un posto in Champions League”.

GORAN PANDEV- “Pandev è un giocatore diverso, ha qualità non comuni e le sue qualità non comuni unite alla serietà, umiltà e disponibilità sono per tutti noi un grande stimolo. Questo è Pandev”.

UN MESSAGGIO AI TIFOSI- “Da qui alla fine cercheremo di fare sempre meglio”.

PERIN- “Per me è un portiere di livello mondiale, per me può giocare nelle più grandi squadre europee perché non vedo tanti portieri bravi come lui, è completo, quindi non saprei dire un portiere oggi, in questo momento, che sa fare meglio del nostro portiere”.

GENOA SULLE FASCE- “Nella nostra metà campo dovevamo scalare in avanti per non dare spazio all’Inter, quando c’era il tempo bisognava scalare sull’esterno prendendo l’esterno alto loro. Questo nel primo tempo ci è riuscito bene, nel secondo meno bene, ma ci sta soffrire”.