Perisic sul gong, l’Inter recupera lo svantaggio: 1-1 al 45′

Articolo di
8 gennaio 2017, 13:26
Perisic

E’ appena terminato il primo tempo di Udinese-Inter, sfida valida per la 19a giornata del Campionato di Serie A, l’ultima del girone di andata. Dopo la prima frazione di gioco il risultato è sull’1-1 grazie al pareggio di Perisic nel finale, Udinese avanti con Jankto

PRIMO TEMPO – Primo quarto d’ora senza grosse emozioni: Inter macchinosa in costruzione, Udinese pericolosa in contropiede. Al 17′ Udinese in vantaggio grazie al gol di Jankto, che si inserisce tra D’Ambrosio e Murillo e brucia Handanovic su assist di Samir. Al 21′ palo di De Paul, vicinissimo al raddoppio dopo aver anticipato Ansaldi. Al 23′ Jankto ci riprova, ma senza fortuna. Al 35′ Perisic protesta per il gol annullato per fuorigioco, che c’è ed effettivamente millimetrico. Al 44′ Handanovic in difficoltà su un tiro-cross di De Paul dalla destra, calcio d’angolo per l’Udinese. Al 45′ l’arbitro Doveri segnala due minuti di recupero e proprio al 47′ arriva il gol di Perisic su splendido suggerimento di Icardi. Al 48′ arriva il duplice fischio: il primo tempo di Udinese-Inter termina 1-1 grazie al gol last minute del croato.

IL TABELLINO

1 UDINESE – INTER 1

MARCATORI: Jankto (U) al 17′ e Perisic (I) al 45 + 2′

UDINESE (4-3-3): 1 Karnezis; 27 Widmer, 5 Danilo (C), 30 Felipe, 3 Samir; 6 Fofana, 26 Kums, 14 Jankto; 10 De Paul, 9 Zapata, 77 Thereau.

A disposizione: 22 Scuffet, 25 Perisan; 4 Angella, 37 Faraoni, 53 Ali Adnan, 75 Heurtaux; 23 Hallfredsson, 60 Bovolon, 61 Magnino; 18 Perica, 19 Matos, 96 Ewandro.

Allenatore: Luigi Delneri

INTER (4-2-3-1): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 24 Murillo, 25 Miranda, 15 Ansaldi; 77 Brozovic, 7 Kondogbia; 87 Candreva, 19 Banega, 44 Perisic; 9 Icardi (C).

A disposizione: 30 Carrizo; 2 Andreolli, 13 Ranocchia, 21 Santon, 55 Nagatomo; 6 Joao Mario, 27 Gnoukouri; 8 Palacio, 11 Biabiany, 23 Eder, 96 “Gabigol” Barbosa.

Allenatore: Stefano Pioli

Arbitro: Daniele Doveri di Roma

NOTE – Recupero: 3′ (PT)

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.