Inter-Juventus: 1 a 1 al riposo con un’Inter che non concretizza!

Articolo di
16 maggio 2015, 18:47

Inter e Juventus si affrontano al “Meazza” per dar vita a quello che è considerato da sempre il “derby d’Italia”. Bianconeri già campioni d’Italia e freschi finalisti di Champions League. Nerazzurri alla ricerca di punti preziosi per l’Europa League. Hernanes e Guarin assenti e Shaqiri pronto dal primo minuto. Nella Juventus ampio e preannunciato turnover.

Subito aggressiva l’Inter. Al 1′ Icardi impegna Storari con un tiro dal limite. Risponde la Juventus con Morata al 2′ con una percussione che mette i brividi alla difesa nerazzurra. All’9′ gran tiro da fuori area di Brozovic con deviazione decisiva di Icardi. Inter in vantaggio. Al 14′ Icardi svirgolando il pallone impegna Storari in una presa improvvisa. Una buona Inter nei primi 20 minuti di gioco. Al 22′ grande percussione di Morata che impegna Handanovic costretto a rifugiarsi in angolo. Al 24′ splendida occasione sui piedi di Palacio che non riesce a battere Storari. Al 27′ Sturaro colpisce in corsa impegnando Handanovic con un bel tiro. Bel primo tempo alla mezz’ora. Al 31′ Icardi perde il tempo quasi davanti a Storari. Al 38′ Shaqiri colpisce l’incrocio dei pali dal limite dell’area e sulla successiva ribattuta Brozovic segna un goal regolare che viene annullato ingiustamente dall’arbitro. Al 41′ Vidic stende Matri e provoca il rigore per la Juventus che Marchisio trasforma alla destra di Handanovic. 1 a 1. Errore incredibile a centrocampo dell’Inter che di fatto ha lanciato l’attacco juventino. Primo tempo che finisce in parità.

 

TABELLINO:

 

INTER: (4-3-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Vidic, Jesus; Brozovic, Medel, Kovacic; Shaqiri; Palacio, Icardi

A disposizione: Carrizo, Andreolli, Podolski, Kuzmanovic, Obi, Santon, Felipe, Gnoukouri, Puscas, Nagatomo, Dimarco, Bonazzoli

Allenatore: Roberto Mancini

JUVENTUS: (4-3-1-2): 30 Storari; 26 Lichtsteiner, 15 Barzagli, 19 Bonucci, 20 Padoin; 2 Romulo, 8 Marchisio, 27 Sturaro; 37 Pereyra; 9 Morata, 32 Matri.

A disposizione: 34 Moedim, 77 Audero, 5 Ogbonna, 6 Pogba, 7 Pepe, 11 Coman, 14 Llorente, 17 De Ceglie, 22 Asamoah, 39 Marrone.

Allenatore: Massimiliano Allegri

Marcatori: Icardi (I) al 9′; Marchisio (J) al 41′;

Ammoniti: Ranocchia (I) al 32′; Brozovic (I) al 34′; Vidic (I) al 40′;

Espulsi:

Arbitro: Doveri