Vecchi: “Demeriti Inter, quanti errori! All’inizio Pinamonti…”

Articolo di
28 ottobre 2016, 22:58
Vecchi

Stefano Vecchi – allenatore dell’Inter Primavera -, intervistato dai microfoni di “Sportitalia” al termine di Roma-Inter, finale di Supercoppa Italiana Primavera, sottolinea sia i meriti della Roma per l’ampia vittoria sia i demeriti dell’Inter per la pesante sconfitta

INGENUITA’ DIFENSIVA – Niente da fare per Stefano Vecchi, che non riesce a entrare nella storia come primo allenatore dell’Inter Primavera a vincere la Supercoppa Italiana di categoria: «La Roma è stata sicuramente brava a sfruttare i nostri errori di ingenuità, che sono stati troppo evidenti e che hanno indirizzato la gara verso la loro vittoria. Un rigore ingenuo e una palla persa in mezzo al campo ci sono costati il 2-0, nel provare a recuperare ci siamo un po’ disuniti e abbiamo subito gli altri due gol: preferisco sia andata così anziché accontentarsi di una sconfitta meno ampia».

ERRORI SOTTO PORTA – «Ci abbiamo provato, non eravamo in gran giornata soprattutto sotto porta: potevamo andare subito in vantaggio con Pinamonti, peccato. Contro squadre di pari livello o più forti di noi, se si commettono certi errori, si perde. Non abbiamo giocato di qualità davanti e non abbiamo avuto lo spunto importante per cercare di sbloccare la gara o comunque per fare gol anche noi. La Roma è stata più brava: non ci ha concesso occasioni per errori propri, l’Inter invece gliele ha regalate. Bravi loro nel sfruttarle, ma anche demerito nostro».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.