Vecchi: “Correia importante. Jolly de la Fuente? Ecco perché”

Articolo di
28 novembre 2015, 12:56
Vecchi

Intervistato dai microfoni di “Sportitalia” prima dell’inizio di Inter-Salernitana, Stefano Vecchi, tecnico della Primavera nerazzurra, si augura un’altra vittoria dei suoi ragazzi, specificando alcune scelte tattiche dettate da emergenza in mezzo e tutto l’opposto in attacco

PERICOLA SALERNITANA«Siamo in un periodo positivo per i risultati e spesso anche per le prestazioni, ma ogni partita fa storia a sé. La Salernitana ha saputo mettere in difficoltà altre grandi, è solida in difesa, anche se fa un po’ fatica nelle partite in cui deve giocare a viso aperto. Dovremo stare attenti, poi sarà il campo a parlare. Abbiamo fatto un filotto di risultati importanti contro squadre di media classifica, spero che anche oggi si possa continuare nel trend che abbiamo iniziato».

TANTA QUALITA’«Abbiamo un parco attaccanti numeroso e di buona qualità, per cui chi viene chiamato in causa fa bene e un po’ a turno coinvolgiamo tutti per farli mettere in luce. In mezzo al campo siamo un po’ in emergenza perché De Micheli è fuori per alcuni problemi di salute, mentre Tchaoule rientra oggi dopo l’infortunio. Per questo motivo de la Fuente è importante sia da mezzala sia da trequartista. E’ un jolly che può fare la differenza, ma che a volte sparisce dal gioco: speriamo che anche oggi faccia bene. Correia (Zé Turbo, ndr) l’abbiamo tenuto pur essendo un ’96 e aver notato che è già un giocatore importante per questa categoria, ma dopo l’infortunio vogliamo recuperarlo un po’ alla volta per farlo tornare ai livelli nella passata stagione».