Soleri: “Roma e Inter abituate a vincere, ma all’Olimpico…”

Articolo di
28 ottobre 2016, 20:25
Edoardo Soleri

Edoardo Soleri – attaccante della Roma Primavera -, intervistato dai microfoni di “Sportitalia” a pochi minuti dall’inizio di Roma-Inter, finale di Supercoppa Italiana Primavera, non vuole credere a un fallimento casalingo della sua squadra

A ROMA PER VINCERE – A Edoardo Soleri vengono chiesti i gol, anche se nell’ultima sfida contro l’Inter Primavera è uscito anzitempo per espulsione, ma non vuole pensarci: «Rispetto al campionato ci sarà qualche differenza in più essendo una finale, una partita dalle mille emozioni: tutte e due le squadre hanno meritato di giocarsi questa finale, sono squadre abituate a vincere, ma noi della Roma in questo stadio non possiamo di certo sbagliare approccio e partita. Parlare di favorite in finale non esiste, ci sono sempre colpi di scena improvvisi. Si tratta di due squadre forti che giocheranno per vincere, alla fine vedremo chi ce la farà. Un attaccante spera sempre di fare gol, è normale, ma per me non conta il gol, bensì la prestazione della squadra. Questo è un sogno per tutta la squadra perché molti di noi sono romani e romanisti, però oggi non ci sono emozioni: conta solo una cosa (vincere, ndr)».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.