Pinamonti decisivo dal dischetto, Inter 1a a fatica: Crotone KO

Articolo di
22 ottobre 2016, 14:53
Pinamonti

E’ appena terminata Inter-Crotone, sfida valida per la 6a giornata del Campionato Primavera – Girone C. Dopo lo 0-0 del 45′, l’Inter di Vecchi riesce a trovare i tre punti grazie al rigore segnato da Pinamonti, ma con fin troppa fatica. Si torna al primo posto, ma solo momentaneamente

TRE PUNTI SOFFERTI – Dopo lo 0-0 del primo tempo, l’Inter nella ripresa scende in campo con una modifica nella formazione: fuori Danso, dentro Bollini. Al 53′ fallo di mano in area di Giannotti, l’arbitro assegna rigore all’Inter: Pinamonti dagli undici metri non sbaglia, spiazzando Viscovo per l’1-0. Al 56′ contropiede fulminante per Bakayoko, atterrato con un calcione a metà campo: ammonito Federico. Nell’occasione primo cambio per il Crotone: fuori Dubickas, dentro Villa. Al 59′ atterrato anche un pericolosissimo Pinamonti: ammonito Capone. Al 63′ secondo cambio per Vecchi: fuori Andreolli, dentro Lombardoni. Al 69′ altro duro fallo del Crotone, questa volta su Bollini: ammonito Giannotti. Al 72′ secondo cambio per Parisi: fuori Giannotti, dentro Gennari. La stanchezza inizia a farsi sentire in casa Crotone, l’Inter continua a giostrare nella metà campo avversaria mostrando un livello tecnico superiore. All’80’ terzo e ultimo cambio per il Crotone: fuori Borello, dentro Pupa. Partita ormai a senso unico. All’88’ terzo e ultimo cambio anche per l’Inter: fuori Belkheir, dentro Cagnano. Al 90′ l’arbitro Gariglio segnala quattro minuti di recupero, in cui non succede nulla: Inter-Crotone termina 1-0, di positivo c’è solo il più tre in classifica. Inter momentaneamente in testa a quota 15 con la Roma, ma alle 16.00 scende in campo l’Atalanta, che può salire a 16 punti.

IL TABELLINO

1 INTER – CROTONE 0

MARCATORE: Rig. Pinamonti (I) al 54′

INTER (3-5-2): 1 Di Gregorio; 2 Gravillon, 5 Vanheusden, 3 Andreolli (14 Lombardoni dal 63′); 7 Bakayoko, 8 Zonta (C), 4 Awua, 10 Danso (20 Bollini dal 46′), 6 Rivas; 9 Pinamonti, 11 Belkheir (15 Cagnano dall’88’).

A disposizione: 12 Mangano, 13 Nolan, 16 Carraro, 17 Putzolu, 18 Emmers, 19 N’Diaye, 21 Dekic, 22 Butic, 23 Souare.

Allenatore: Stefano Vecchi

CROTONE (4-3-3): 1 Viscovo; 2 Federico, 5 Capone, 6 Cuomo, 3 Nicoletti; 8 Giannotti (16 Gennari dal 72′), 4 Cimino (C), 10 Araldo; 7 Borello (18 Pupa dall’80’), 9 Galli, 11 Dubickas (15 Villa dal 59′).

A disposizione: 12 Latella, 13 Mbaye, 14 Carrozza, 17 Aggiorno, 19 Calderaro, 20 Gerace.

Allenatore: Aniello Parisi

ARBITRO: Matteo Gariglio di Pinerolo (TO)

NOTE – Ammoniti: Federico (C) al 56′, Capone (C) al 59′, Giannotti (C) al 69′; Sostituzioni: Bollini per Danso (I) al 46′, Villa per Dubickans (C) al 59′, Lombardoni per Andreolli (I) al 63′, Gennari per Giannotti (C) al 72′, Pupa per Borello (C) all’80’, Cagnano per Belkheir (I) all’88′; Recupero: 0 (PT) e 4′ (ST).

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.