Magnani: “Inter forte, ma ci credo! Arrabbiato con Vecchi per…”

Articolo di
17 dicembre 2016, 13:14
Magnani

Paolo Magnani – allenatore del Bologna Primavera -, intervistato dai microfoni di “Sportitalia” a pochi minuti dall’inizio di Bologna-Inter del Campionato Primavera – Girone C, sottolinea le difficoltà della partita e scherza sul collega Vecchi, con il quale ha una storia comune

VINCERE SI PUO’ – Nonostante le difficoltà, Paolo Magnani crede nell’impresa: «Oggi per il Bologna Primavera è una partita complicata soprattutto per il blasone dell’Inter, che è sempre molto competitiva in tutte le categorie del settore giovanile. Le assenze sono molto importanti, ma sono convinto di poter fare ugualmente una partita dignitosa e proveremo lo stesso a vincerla: anche noi ne abbiamo le potenzialità. Vogliamo migliorare la nostra situazione in classifica per arrivare fino in fondo in campionato. Contro l’Inter il margine di errore dev’essere zero: se sbagli, ti puniscono. L’Inter ha individualità di spicco, bisogna sbagliare il meno possibile: contro le altre è possibile recuperare, con squadre così è difficile».

MAGNANI E VECCHI, FILO COMUNE CON LA A – «Sono contento per Stefano Vecchi, che ha debuttato in Serie A come successe a me nel 2010, ma sono arrabbiato con lui perché ha fatto tre punti e io solo uno, però contro l’Inter del Triplete: finì 0-0, fu una grande emozione per me. Auguro a Vecchi di tornare in Serie A, spero lo stesso per me (sorride, ndr)».