Inter U19 punita dalla bestia nera Marchizza: 1-0 dopo 45′

Articolo di
28 ottobre 2016, 21:31
Vecchi Gravillon

E’ appena terminato il primo tempo di Roma-Inter, sfida valida per la finale di Supercoppa Italiana Primavera. Dopo 45′ giallorossi in vantaggio proprio come in campionato: decide il rigore segnato da Marchizza

PRESENTAZIONE SQUADRE – Non cambiano sistema di gioco rispetto al campionato: la Roma di De Rossi si dispone con il 4-3-3, ritrovando Tumminello come terminale offensivo nel tridente; l’Inter di Vecchi continua con il 3-5-2, sfruttando l’ormai ex primavera Miangue come esterno sinistro; Roma – in completo arancione – guidata da capitan De Santis, Inter – in divisa nerazzurra con pantaloncini neri – capitanata da Zonta.

PRIMO TEMPO – Il canovaccio della partita tra Roma e Inter sembra lo stesso di sempre: azioni offensive da parte di tutte e due le squadre, pericoli difensivi mai scampati del tutto. Bellissima la prima frazione di gioco, che si sblocca solo dopo 37′: Gravillon atterra Keba in area di rigore, l’arbitro Giua non ci pensa due volte ad assegnare il tiro dal dischetto per i giallorossi. A battere è Marchizza, già autore del rigore in Roma-Inter di campionato: il difensore della Roma non sbaglia, anche se stavolta Di Gregorio intuisce e tocca la palla, ma senza riuscire a evitare la rete. Il primo tempo termina 1-0: Roma in vantaggio per un episodio favorevole, Inter imprecisa, ma in partita.

IL TABELLINO

1 ROMA – INTER 0

MARCATORI: Rig. Marchizza (R) al 37′

ROMA (4-3-3): 12 Crisanto; 2 De Santis (C), 4 Grossi, 5 Marchizza, 3 Pellegrini; 6 Frattesi, 7 Bordin, 8 Spinozzi; 11 Soleri, 9 Tumminello, 20 Keba.

A disposizione: 1 Romagnoli, 24 Anocic; 10 Antonucci, 13 Ciavattini, 14 Ciofi, 15 Tofanari, 16 Marcucci, 17 Cappa, 18 Franchi, 21 Petruccelli, 22 Valeau, 26 Bouasse.

Allenatore: Alberto De Rossi

INTER (3-5-2): 1 Di Gregorio; 5 Gravillon, 4 Vanheusden, 19 Lombardoni; 11 Bakayoko, 7 Zonta (C), 14 Awua, 22 Rivas, 6 Miangue; 9 Pinamonti, 17 Butic.

A disposizione: 12 Mangano, 21 Dekic; 2 Nolan, 3 Cagnano, 8 Emmers, 10 Danso, 13 Mattioli, 15 N’Diaye, 16 Bollini, 18 Carraro, 20 Souare, 23 Belkheir.

Allenatore: Stefano Vecchi

ARBITRO: Antonio Giua da Olbia (OT)

NOTE – Recupero: 0 (PT).

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.