Vecino alla Nainggolan: Spalletti punta ancora sul “falso diez”

Articolo di
2 agosto 2017, 13:19
Matias Vecino

Pur avendo giocato quasi sempre in una mediana a due o a tre Luciano Spalletti sembra intenzionato a provare il neo acquisto Matìas Vecino nel ruolo di trequartista sullo stile di quanto fatto a Roma con Simone Perrotta e Radja Nainggolan.

CAMBIO DI RUOLO – Piuttosto che puntare sul fantasista classico, nelle sue due esperienze sulla panchina della Roma Spalletti ha preferito adattare prima Perrotta e poi Nainggolan al ruolo di trequartista chiedendo ai due di pressare i portatori di palla avversari, muoversi senza palla e sopratutto inserirsi in area di rigore in modo da togliere un marcatore alla prima punta e dare maggiori soluzioni offensive ai compagni. Caratteristiche che in questi quattro e mezzo anni in Italia Vecino ha dimostrato di avere portando proprio l’attuale tecnico dell’Inter a indicarlo a Walter Sabatini come alternativa al belga (rispetto al quale ha una migliore tecnica individuale ma meno personalità e aggressività quando si tratta invece di recuperare il pallone). L’ex Fiorentina è destinato a giocarsi il posto non con Borja Valero e Roberto Gagliardini ma con Joao Mario andando così a togliere ulteriormente spazio a Marcelo Brozovic, reduce tra l’altro da una prima parte di ritiro abbastanza sottotono.