Quello che Mancini non dice… – Icardi e la panchina

Articolo di
4 dicembre 2015, 22:14
quello che mancini non dice

In conferenza stampa, uno degli argomenti principali alla vigilia del match contro il Genoa è stato la gestione di Mauro Icardi. Approfondiamo questo tema tramite le dichiarazioni odierne: quale sarà il minutaggio del capitano nerazzurro alla luce delle sue ultime prestazioni?

MANCINI E LE PAROLE SU ICARDI«Avendo subito una rete dopo pochi secondi, la squadra ha abbassato il baricentro e quindi magari gli sono arrivati molto meno palloni. Poi nella ripresa l’ho dovuto sostituire ma non sono preoccupato e dico che i goal li farà. La colpa è di Icardi o della squadra? La squadra deve aiutare l’attaccante così come deve essere il contrario: in generale un centravanti deve anche rendersi utile, altrimenti sta in panchina. Se sta in panchina una volta non è un dramma. Mauro troppo social? Non ci faccio caso».

LA GESTIONE DI ICARDI – La filosofia di gioco dell’Inter ha portato risultati estremamente positivi, ma Mauro Icardi non sta certamente vivendo uno dei momenti più facili in maglia nerazzurra. La punta dovrà rendersi utile anche in fase di non possesso e soprattutto far salire la squadra e migliorare nella costruzione della manovra oltre che finalizzare. Alla luce delle ultime gare, la gestione di Icardi cambierà? Probabilmente no. Nonostante abbia bruciato diverse tappe nella sua carriera, Icardi è ancora giovanissimo, ma ora deve imparare a rendere alcuni movimenti automatici per facilitare la manovra. Mancini deciderà in base all’avversario da affrontare, come per tutti gli altri giocatori, ma la sensazione è che l’antidoto migliore per Icardi sia il campo.