Prostituzione intellettuale, nuovo caso: “top Milan” per la “rosa”

Articolo di
23 febbraio 2016, 11:30
mourinho

Quando Mourinho parlò di “prostituzione intellettuale” ci vide lungo, molto lungo. Oggi come allora quelle parole tornano d’attualità, dando uno sguardo ai media di stamane.

CRISI INTER – Chiunque abbia assistito ieri al match del San Paolo non può che condividere il pensiero crudo ma veritiero espresso da Jorginho nel post match secondo il quale “gli abbiamo massacrati“, riferendosi al Milan. In effetti ogni statistica, a partire da un 70% di possesso palla, offre conforto a tale “tesi”. Rossoneri mai capaci di superare la metà campo, o quasi, costantemente sotto la pressione degli azzurri dal primo all’ultimo minuto e salvati solo dalla fortuna, col palo colpito da Mertens. Eppure, oggi “La Gazzetta dello Sport” lancia in prima pagina uno strano “Top Milan“, seguito a ruota da numerosi altri organi d’informazione che esaltano la partita tutta difesa e sacrificio del Milan. Ma non è lo stesso tipo di partita che per 20 giornate aveva permesso all‘Inter di essere in cima alla classifica? Tutta difesa, miracoli del portiere e buona dose di fortuna? Non si ricordano di certo titoli esaltanti per la beneamata.

Se ad un bambino un giorno dovrete spiegare cosa sia la “prostituzione intellettuale“, bene, questo sarebbe un buon esempio da portare.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Orazio Rotunno
Giornalista da "poco", di fatto da sempre. Amo lo sport in ogni sua forma e disciplina, raccontandolo con la voce di chi spesso non ne ha una, con un unico valore trainante. La verità: nel più profondo dei suoi significati.