Moratti da tifoso, l’Inter piange: quale futuro per de Boer?

Articolo di
24 ottobre 2016, 19:04
la frase del giorno

Sono ore decisamente calde per il futuro di de Boer sulla panchina dell’Inter. Dopo la sconfitta contro l’Atalanta il tencico sembra fortemente in discussione. Analizziamo il tema, tramite le parole odierne di Massimo Moratti, con la rubrica “La frase del giorno sull’Inter”

LE PAROLE DI MORATTI
«Situazione complicata? Sarà certo complicata, ma non sono certo io quello destinato a districarla. Squadra e allenatore in difficoltà? Se anche l’allenatore è in difficoltà si esprime con la squadra, quindi mi sembra che anche precedentemente non avesse avuto il tempo di arrivare a determinati risultati. Ieri è stato certamente un primo tempo negativo che ci ha poi messo in condizione di non poter vincere la partita. Comunque io posso parlare da tifoso. Niente di più».

INCOGNITA DE BOER – Il pessimo momento dell’Inter potrebbe incidere in maniera decisiva sul futuro di de Boer. La gara contro il Torino sarà probabilmente decisiva per il futuro del tecnico. La decisione spetta ad una società che ad oggi non sta riuscendo a coordinare al meglio e in maniera tempestiva le sorti nerazzurre. In attesa delle prossime scelte, e probabilmente della prestazione contro il Torino, i tifosi possono solo sperare nella decisione migliore per il bene dell’Inter.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Basta

Alessandro Basta

Alessandro Basta ha 19 anni e vive a Cosenza, dove è nato. Inizia a scrivere a 13 anni per un piccolo forum sportivo, per poi proseguire la sua attività di scrittura per un blog calcistico, in uno spazio dedicato interamente all’Inter, dove scrive editoriali. A 17 anni, arriva l’esperienza maggiormente formativa, presso InterCafè, blog in cui crescono contestualmente passione, ambizione ed esperienza rispetto alla scrittura sull’Inter. Tifoso interista fin dalla nascita, non potrebbe vivere senza.