Lista Serie A: “italiani” in abbondanza, tre i “Vivaio Inter”

Articolo di
16 agosto 2016, 15:02
Biabiany Zonta

L’arrivo di Antonio Candreva e la permanenza sempre più probabile di Andrea Ranocchia e Davide Santon ha dato maggiori certezze per quanto riguarda i nomi dei giocatori che l’Inter inserirà nella lista per il campionato.

LE REGOLE – Al termine del mercato estivo infatti tutte le squadre della Serie A dovranno presentare alla FIGC una lista di massimo 25 elementi over-21 (non c’è invece alcun limite riguardo l’utilizzo dei giocatori nati a partire dal primo gennaio del 1995); quattro di loro tra l’altro dovranno provenire obbligatoriamente dalle proprie giovanili mentre altri quattro da un qualsiasi settore giovanile italiano. Per poter essere considerato un prodotto del vivaio locale un calciatore deve aver militato nell’Inter per almeno tre anni, non per forza consecutivi, in un periodo che va dall’inizio della stagione in cui ha compiuto 15 anni alla fine di quella in cui ne ha compiuti 21.

NE MANCA UNO – Per quanto riguarda i cosiddetti Vivaio Nazionale il club nerazzurro ha solamente l’imbarazzo della scelta avendone in rosa ben sette: Tommaso Berni (nelle giovanili nerazzurre dal gennaio 1999 all’estate 2001 e quindi non utilizzabile come Vivaio Inter), Andrea Ranocchia, Danilo D’Ambrosio, Antonio Candreva, Eder, Stevan Jovetic e Mauro Icardi. Passando invece gli elementi cresciuti ad Appiano Gentile, dopo la cessione di Daniel Bessa all’Hellas Verona, ne rimangono tre, ovvero Marco Andreolli, Jonathan Biabiany e Davide Santon; cosa che costringerà l’Inter a presentare una lista di 24 e non di 25 giocatori.

Questa l’attuale rosa dell’Inter (tolti gli under-21):

Portieri: Samir Handanovic, Juan Pablo Carrizo, Tommaso Berni.

Difensori: Joao Miranda, Jeison Murillo, Andrea Ranocchia, Marco Andreolli, Danilo D’Ambrosio, Yuto Nagatomo, Davide Santon, Cristian Ansaldi, Caner Erkin, Dodò.

Centrocampisti: Gary Medel, Felipe Melo, Geoffrey Kondogbia, Marcelo Brozovic, Ever Banega, Jonathan Biabiany, Ivan Perisic, Antonio Candreva.

Attaccanti: Eder, Stevan Jovetic, Rodrigo Palacio, Mauro Icardi.

DUE DI TROPPO – 25 giocatori che con l’arrivo di Joao Mario salirebbero a 26, motivo per il quale la società dovrà cedere almeno due di loro: il primo è Dodò che entro la fine del mercato estivo dovrebbe tornare alla Sampdoria mentre il secondo sarà quasi certamente uno tra Marcelo Brozovic e Felipe Melo (se l’Inter dovesse mandare via entrambi prenderebbe anche un altro centrocampista). L’acquisto di un nuovo difensore centrale sarebbe invece subordinato all’addio di Andrea Ranocchia mentre Gabigol potrebbe arrivare a prescindere da eventuali uscite visto che compirà vent’anni il 30 di questo mese e quindi potrà essere considerato un fuori quota.

Facebooktwittergoogle_plusmail