La frase del giorno sull’Inter – L’importanza di chiamarsi Mancini

Articolo di
16 dicembre 2015, 23:23
la frase del giorno

Se l’Inter sta andando alla grande il merito è anche suo: Piero Ausilio, il Direttore Sportivo dell’Inter, attore assoluto nel Mancini bis. Ecco le sue parole, rilasciate ai microfoni di Sky Sport, protagoniste della nostra rubrica “La frase del giorno sull’Inter”

LE PAROLE DI AUSILIO«Ci tengo a sottolineare che abbiamo deciso di esonerare Mazzarri perché abbiamo provato a prendere Mancini, non ci fosse stata una scelta così importante saremmo andati avanti con Mazzarri. Non valeva la pena cambiare se non per un allenatore così importante e internazionale».

O LUI O… LUI – Questa volta Piero Ausilio si è sbilanciato più del solito. Ha utilizzato la via meno diretta, ma il messaggio è chiaro: “Abbiamo riportato a casa Roberto Mancini perché è Roberto Mancini”. E come dargli torto? Però, particolare attenzione sul concetto completo: “Abbiamo mandato via Walter Mazzarri… perché non è Roberto Mancini”. Perché sia chiaro: Mazzarri non è l’ultimo arrivato, ma non era abbastanza internazionale per… l’Internazionale di Milano. Quindi, in definitiva, l’Inter ha cambiato allenatore solo perché Mancini ha detto si: se no si sarebbe continuato – errando -, con Mazzarri. Grazie Piero, grazie Roberto. E si dai, grazie Walter (poi si è messo a piovere).