Kondogbia ha capito? Brozovic ritrova l’Inter (e de Boer)

Articolo di
26 settembre 2016, 23:32
cartolina da casa Inter

Nella giornata che segna il ritorno di Brozovic nel gruppo, l’Inter deve iniziare a fare i conti con la delicata situazione Kondogbia, sostituito al 28′ del primo tempo da de Boer contro il Bologna: analizziamo il tema con la rubrica “Una cartolina da casa Inter”

Kondogbia

KONDOGBIA COME BROZOVIC – Atteggiamenti diversi, motivazioni diverse, partite diverse, ma stesso risultato: Geoffrey Kondogbia ha imitato il compagno di reparto Marcelo Brozovic, parcheggiato a casa (o in tribuna, a seconda dei punti di vista) dopo Inter-Hapoel Be’er Sheva. Il centrocampista croato è stato reintegrato solo oggi da Frank de Boer, che ha apprezzato il cambiamento di registro di Brozovic: avrà finalmente capito cos’è l’Inter? Difficile dirlo ora, parlerà il campo. Adesso le attenzioni sono tutte per Kondogbia, che difficilmente vedrà il campo nelle prossime uscite: già escluso dalla Lista UEFA e quindi inutilizzabile contro lo Sparta Praga, per il centrocampista francese sarebbe già molto essere portato in panchina contro la Roma. In giornata il colloquio tra Kondogbia e de Boer avrebbe rimesso la situazione sui binari giusti, ma il tecnico olandese resta diffidente: Kondogbia aspetta un’altra chance e chissà quando arriverà.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.