Joao Mario gioca ovunque: nuovo Cambiasso o necessità?

Articolo di
29 ottobre 2016, 22:08
cartolina da casa Inter

L’assenza per squalifica di Medel e le situazioni legate a Felipe Melo e Geoffrey Kondogbia hanno portato de Boer a schierare Joao Mario davanti la difesa. Analizziamo le caratteristiche del portoghese e la sua interpretazione del ruolo con la rubrica “Una cartolina da casa Inter”

283437-800

JOAO MARIO ALLA CAMBIASSO. FUNZIONA? – L’Inter deve tamponare l’emergenza a centrocampo, Frank de Boer ha scoperto un ottimo Joao Mario davanti la difesa. Nonostante il portoghese abbia ricoperto ruoli più avanzati in carriera, l’esperimento è riuscito contro il Torino. Se anche contro la Sampdoria, l’ex Sporting dovesse confermare la sua affidabilità, de Boer avrebbe trovato un interprete fondamentale a centocampo, anche dopo il ritorno di Medel.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Basta

Alessandro Basta

Alessandro Basta ha 19 anni e vive a Cosenza, dove è nato. Inizia a scrivere a 13 anni per un piccolo forum sportivo, per poi proseguire la sua attività di scrittura per un blog calcistico, in uno spazio dedicato interamente all’Inter, dove scrive editoriali. A 17 anni, arriva l’esperienza maggiormente formativa, presso InterCafè, blog in cui crescono contestualmente passione, ambizione ed esperienza rispetto alla scrittura sull’Inter. Tifoso interista fin dalla nascita, non potrebbe vivere senza.