Interisti in prestito: reti di Kondo e Gabigol, affonda Biabiany

Articolo di
17 ottobre 2017, 14:58
interisti in prestito 2017

L’ultimo week-end degli interisti in prestito è stato fortemente caratterizzato dai gol di Geoffrey Kondogbia e Gabriel “Gabigol” Barbosa; da segnalare anche l’ennesima sconfitta subita dallo Sparta Praga di Jonathan Biabiany.

ITALIA – Sufficienza piena per Ionut Radu che nonostante le tre reti subite (avrebbe potuto fare qualcosa in più solamente sul primo uscendo sul calcio d’angolo invece di rimanere tra i pali) riesce comunque a strappare una sufficienza piena evitandone almeno un altro paio. A Frosinone brutto errore di Francesco Bardi che nel tentativo di respingere con i pugni un pallone arrivato da un calcio d’angolo compie una clamorosa uscita a vuota permettendo così al Palermo di passare in vantaggio; fortunatamente per il portiere il gol viene però annullato avendo oltrepassato la linea laterale prima di raggiungere l’area di rigore. Dopo un mese di stop torna Andrea Palazzi, schierato titolare da Zdenek Zeman e autore di una prestazione ordinata e di grande sostanza. Nella stessa partita una ventina di minuti a disposizione anche per Marco Carraro, bravo a smistare tutti i palloni arrivati nella sua zona senza commettere errori impedendo così al Parma di rendersi pericoloso nel finale. Perdono sia il Brescia di Rigoberto Rivas che lo Spezia di Francesco Forte con i due subentrati nel finale ma quasi mai chiamati in causa.

ESTERO – Giornata finalmente positiva per Gabigol che nel match di coppa nazionale contro l’Olhanense realizza una bellissima rete: il brasiliano raccoglie un lancio in profondità scattando sul filo del fuorigioco per poi battere il portiere avversario con un pallonetto d’esterno sinistro dopo aver stoppato il pallone di ginocchio e averlo fatto rimbalzare a terra prima di calciarlo. Seconda marcatura stagionale invece per Kondogbia che sugli sviluppi di un calcio d’angolo riesce a portare in vantaggio il Valencia colpendo di testa; gol a parte ennesima prestazione di alto livello per il francese (come l’Inter anche la squadra di Marcelino si trova da sola al secondo posto). A Granada si rivede Rey Manaj, chiamato in causa al 71′ con la sua squadra già sopra di due gol. Va decisamente peggio allo Sparta Praga di Biabiany che perde 0-1 contro il Viktoria Plzen finendo addirittura a 15 punti dal primo posto.

Bastoni (Atalanta) = panchina
Puscas (Benevento) = panchina
Carraro (Pescara) = subentrato al 73′
Palazzi (Pescara) = titolare (sostituito al 66′)
Bandini (Brescia) = panchina
Rivas (Brescia) = subentrato all’81’
Di Gennaro (Spezia) = non convocato (infortunato)
Forte (Spezia) = subentrato al 71′
Bardi (Frosinone) = titolare
Radu (Avellino) = titolare
Belloni (Carpi) = panchina
Kondogbia (Valencia) = titolare
Bakayoko (Sochaux) = non convocato
Biabiany (Sparta Praga) = titolare (sostituito al 62′)
Camara (Gil Vicente) = campionato fermo
Gabigol (Benfica) = titolare (sostituito al 59′)
Longo (Tenerife) = non convocato (infortunato)
Manaj (Granada) = subentrato al 71′