Inter senza nazionali significa Gabigol-Icardi per de Boer

Articolo di
5 ottobre 2016, 23:19
Gabigol Icardi

Continua il lavoro dell’Inter, dimezzata nei suoi effettivi a causa delle convocazioni delle rispettive Nazionali. La squadra rimasta a disposizione di de Boer conta pochissimi titolari, tra cui Icardi, ma anche l’ultimo arrivato “Gabigol” Barbosa: l’occasione fa l’uomo ladro?

TRIDENTE ASSENTE – Tra gli undici giocatori in giro per il Mondo con le proprie Nazionali figurano, tra gli altri, Ever Banega (Argentina), Antonio Candreva (Italia) e Ivan Perisic (Croazia). Tradotto: Frank de Boer si ritrova ad Appiano Gentile senza la propria trequarti titolare nel 4-2-3-1 (o 4-3-3 con Banega sulla linea mediana, ma solo a livello teorico) di inizio stagione. E giusto per rendere tutto più interessante, anche Eder (Italia) e Stevan Jovetic (Montenegro) sono assenti perché convocati: oltre ai titolari, a de Boer mancano anche le prime alternative offensive su trequarti e fasce. Resta il solo Rodrigo Palacio – che quest’anno riveste il ruolo di prima punta alternativa per l’Europa League non riuscendo a garantire corsa e doppia fase sulle fasce o sulla trequarti -, dato che Jonathan Biabiany è praticamente fuori rosa (per de Boer è di troppo, a gennaio partirà).

CANDIDATURA GABIGOL – A Milano è rimasto ovviamente Mauro Icardi, dove l’utilizzo di “ovviamente” è legato al rifiuto da parte della Nazionale Argentina di convocare l’attuale capitano e bomber dell’Inter di de Boer. Icardi è in buona compagnia, visto che il Brasile ha esentato Gabriel “Gabigol” Barbosa dagli imminenti impegni, pertanto è facile fare “due più due”: de Boer in questi giorni lavorerà offensivamente esclusivamente su Gabigol e Icardi. Gabigol e Icardi oggi, Gabigol-Icardi domani? Il brasiliano e l’argentino, infatti, presto potrebbero fare coppia in attacco. Non sappiamo ancora se de Boer cambierà assetto tattico (4-4-2 o 3-5-2? Difficile…) per far coesistere la coppia sudamericana, ma una cosa è certa: una volta tornati ad Appiano Gentile, sia Candreva sia Perisic – e ovviamente Banega – rischiano di trovare un Gabigol pronto a prendersi la sua maglia da titolare nell’Inter. Gabigol potrebbe imporsi come ala destra nel tridente (4-3-3) o largo sulla trequarti (4-2-3-1) costringendo Candreva a cambiare ruolo, ma occhio anche al ruolo alle spalle di Icardi (Banega arretrato in mediana): in qualunque caso, presto arriverà l’ora di Gabigol all’Inter.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.