Dodò saluta l’Inter: terzino incompreso o flop di mercato?

Articolo di
18 agosto 2016, 22:22
la frase del giorno

La notizia era nell’aria già da diverse settimane, ma oggi Dodò Pires è diventato ufficialmente un nuovo calciatore della Sampdoria. Il terzino non ha mostrato tutte le sue doti con la maglia dell’Inter: analizziamo la sua avventura in nerazzurro con la rubrica “La frase del giorno sull’Inter”

LE PAROLE DI DODO’ – «Arrivare alla Sampdoria con una formula diversa mi dà sicuramente più fiducia perché comunque è stata una scelta definitiva. La società ha puntato su di me e sono contento, anche io ho scelto la Sampdoria perché mi trovo bene, avrei voluto tornare prima ma è andata così. Ho questa settimana per prepararmi all’inizio del campionato e fare bene. Il mister lo conosciamo tutti, l’Empoli la scorsa stagione giocava un grande calcio e speriamo di poterlo fare anche qui. Le difficoltà ci sono anche nelle grandi squadre, speriamo di poter fare bene».

DODO’ E IL PASSATO ALL’INTER – L’avventura all’Inter di Dodò non ha di certo rispettato le aspettative. La dirigenza nerazzurra sperava di aver trovato un terzino di spinta e prospettiva, ma i continui infortuni e qualche brutto errore in fase difensiva ne ha limitato considerevolmente l’esplosione. Il prestito alla Sampdoria è stato fruttuoso per la rinascita dell’esterno, la conferma in blucerchiato è un passo importante per la sua carriera.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Basta

Alessandro Basta

Alessandro Basta ha 19 anni e vive a Cosenza, dove è nato. Inizia a scrivere a 13 anni per un piccolo forum sportivo, per poi proseguire la sua attività di scrittura per un blog calcistico, in uno spazio dedicato interamente all’Inter, dove scrive editoriali. A 17 anni, arriva l’esperienza maggiormente formativa, presso InterCafè, blog in cui crescono contestualmente passione, ambizione ed esperienza rispetto alla scrittura sull’Inter. Tifoso interista fin dalla nascita, non potrebbe vivere senza.