De Boer senza paura, gerarchie ribaltate: Eder scalza Perisic

Articolo di
29 ottobre 2016, 22:44
la frase del giorno

Nella conferenza stampa di oggi, Frank de Boer ha fatto il punto della situazione sulle gerarchie offensive. Nel suo 4-3-3, al momento, Eder sembra essere fondamentale per caratteristiche, mentre Perisic ha perso posizioni. Analizziamo il tema tramite la rubrica “La frase del giorno sull’Inter”

LE PAROLE DI DE BOER – «I trequartisti dietro Icardi sono molto importanti, li scelgo in base a come lavorano in settimana e alla loro condizione fisica. Tengo in considerazione anche l’avversario, in base alle caratteristiche dei miei giocatori rispetto agli avversari: la disciplina è molto importante così come la condizione dei giocatori. Giochiamo ogni tre-quattro giorni, dobbiamo stare molto attenti a non utilizzare giocatori troppo spesso rischiando infortuni. E’ meglio avere equilibrio anche in questo. In questo momento Eder sta facendo bene, ma è lo stesso discorso fatto per Brozovic: sono tutti buoni giocatori e con moltissima qualità, bisogna avere disciplina».

EDER SUPERA PERISIC – I destini di Eder Martins e Ivan Perisic sono incrociati in questa fase della stagione. Se Candreva e Icardi sembrano certi del posto nel 4-3-3, al momento il ballottaggio a sinistra è proprio tra l’ex Sampdoria e il croato. Nel modulo scelto da de Boer e soprattutto per le caratteristiche di Eder, sembra proprio l’italiano il preferito. Perisic scende nelle preferenze, ma sarà comunque preziosissimo a gara in corso.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Basta

Alessandro Basta

Alessandro Basta ha 19 anni e vive a Cosenza, dove è nato. Inizia a scrivere a 13 anni per un piccolo forum sportivo, per poi proseguire la sua attività di scrittura per un blog calcistico, in uno spazio dedicato interamente all’Inter, dove scrive editoriali. A 17 anni, arriva l’esperienza maggiormente formativa, presso InterCafè, blog in cui crescono contestualmente passione, ambizione ed esperienza rispetto alla scrittura sull’Inter. Tifoso interista fin dalla nascita, non potrebbe vivere senza.